Fed: Powell non soddisfa Wall Street

A
A
A
Avatar di Redazione 1 Agosto 2019 | 11:34

La Fed taglia i tassi di interesse per la prima volta dalla crisi del 2008. Il presidente, Jerome Powell, ha annunciato una mini sforbiciata di un quarto di punto, portandoli nella forchetta 2-2,25%. Meno di quanto si aspettasse il mercato, che infatti ha risposto con un ribasso dell’1,2% dell’indice Dow Jones. Allo stesso modo, Wall Street non ha gradito la vaghezza sulle prossime mosse della banca centrale statunitense.

Molto scontento anche il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, da mesi all’attacco del banchiere centrale, accusato di perseguire una politica monetaria troppo restrittiva. “Ciò che i mercati volevano sentire da Jay Powell e dalla Fed”, ha detto il presidente Usa, “era che questo era l’inizio di un ciclo lungo e aggressivo di taglio dei tassi che avrebbe tenuto il passo con la Cina, la Ue ed altri Paesi nel mondo. Come sempre, Powell ci ha deluso”, ha concluso piccato Trump.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: Bitcoin sempre più simile all’oro. Parola della Fed

Mercati, Wall Street col fiatone alla prova delle trimestrali

Mercati, la Fed sacrifica la Borsa per cercare di salvare il dollaro

NEWSLETTER
Iscriviti
X