Ue, nuova tirata d’orecchie al governo

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia6 agosto 2019 | 11:04

Ancora bacchettate sulle mani per il nostro governo. Come riporta MF – Milano Finanza, alcuni giorni fa l’Unione Europea ha aperto contro Roma dieci nuove procedure di infrazione in diversi settori.

Tra i dossier emergono sia quello per la mancata osservanza ai provvedimenti europei in materia di attacchi contro i sistemi di informazione, sia quello inerente alle sanzioni penali in caso di abuso di mercato e sul mancato accoglimento della direttiva sui meccanismi di risoluzione delle controversie fiscali in Europa.

In questo modo arrivano a 79 le procedure pendenti a carico dell’Italia, di cui 71 per violazione del diritto dell’Unione e 8 per la mancata accettazione di direttive.

Le materie maggiormente oggetto di imputazione sono l’Ambiente (18 contestazioni), Fiscalità (12), Trasporti (7), Concorrenza ed Energia (5) e Giustizia.

Fortunatamente, grazie all’aggiustamento dei saldi per il 201, il nostro Paese è quantomeno riuscito a scampare a un tipo di infrazione ben più pesante , ovvero quella per debito eccessivo. Tuttavia, attenzione: i conti italiani saranno nuovamente posti sotto la lente d’ingrandimento di Bruxelles in autunno, con la prossima legge di Bilancio.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Governo, l’Europa spacca la maggioranza

Nomine Ue, accordo per Lagarde alla Bce

Commissione europea, due di picche all’Italia sul debito

Commissione UE, cartellino arancione per l’Italia

Governo: manrovescio da Bruxelles, Btp alle stelle

Ue, Italia ancora a rischio procedura

La Commissione Ue chiede la patrimoniale all’Italia

Commissione Ue: reddito di cittadinanza e quota cento non vanno bene

Dopo gelata Ue vola lo spread

Ue e Fmi, attacco incrociato sull’Italia

Manovra, il governo cerca una difficile pace con la Commissione

Manovra, l’Europa già boccia l’Italia

Bail-in, l’Europa vuole regole comuni

Mifid 2, la Commissione Ue vuole il rinvio al 2018

Una trojka di idee da Bruxelles

Un nuovo ciclo di investimenti in Europa potrebbe partire dalla Tobin Tax

Cds, derivati e short: oggi la stretta Ue

Barroso: pronti a tassare le attività finanziarie

Hedge, le nuove regole Ue

Grecia, momento chiave per il salvataggio

Euro ai minimi, fantasma Portogallo

Fondi Hedge – L’Ue rassicura Geithner

Geithner all’Ue: non penalizzate gli hedge

L’Europa studia il Fondo salva-paesi

Banche, la Ue stringe nelle regole

Grecia, sorvegliata speciale

Ue, la recessione è finita

Ue – Ripresa a partire dal 2010

Banche – Aiuti Nordbank, la Commissione Europea indaga

L’Ue e il deficit

Banche – Lloyds al taglio dei conti correnti

Derivati, l'Isda chiede garanzie alla Commissione Europea

Crolla il Pil italiano, aumenta il debito pubblico

Ti può anche interessare

Bce: tassi fermi ma serve sostegno

La BCE mantiene fermi i tassi di interesse e conferma una impostazione fortemente espansiva dell ...

Argentina contro Colombia, la Copa América si gioca anche sui mercati

La casa di gestione Jupiter Am mette a confronto le due economie emergenti che, per altro, si affron ...

Via libera al Def: crescita ferma e debito su

Dopo un vertice di oltre tre ore, da Palazzo Chigi fa capolino il documento di economia e finanza de ...