Criptovalute, l’ombra della criminalità

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia7 agosto 2019 | 10:49

Al mondo criminale piacciono i bitcoin. A segnalarlo la Dna, direzione nazionale antimafia e antiterrorismo della Procura nazionale, che nella relazione annuale affronta il tema del cosiddetto “paradiso finanziario virtuale”.

Come riporta il Sole 24 Ore, Francesco Polino, sostituto procuratore, ha dichiarato che il sistema decentralizzato delle criptovalute insieme alle maggiori assicurazioni di anonimato e con l’ulteriore fatto che le transazioni possono essere riconducibili a più account in realtà riferibili sempre alla medesima persona, sono i tre fattori principali che incrementeranno il rischio di assistere alla creazione di un paradiso finanziario virtuale.

Il quadro che viene dipinto è davvero infausto: il bitcoin risulta essere la prima moneta per i pagamenti realizzati per il commercio illegale, compreso lo scambio di materiale pedopornografico. Si è evidenziato infatti il massiccio utilizzo delle criptovalute da parte di “organizzazioni delinquenziali, anche di stampo mafioso, per ripulire somme di proventi illeciti.

I timori però non riguardano unicamente le potenzialità criminogene, ma anche i consumatori e gli investitori, che grazie al regime di anonimato che contraddistingue tale sistema, potrebbero decidere di “occultare i proventi dell’evasione fiscale.”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Criptovalute, ennesimo crollo

Oro-Bitcoin, la strana coppia

Gli hedge fund scommettono contro i bitcoin

Il bitcoin torna a mostrare i muscoli

Il bitcoin? Roba da ciarlatani, parola di Buffet

Bitcoin? È un Ponzi 4.0

Il bitcoin dopo il disastro rialza la testa

Bitcoin, adesso è crisi nera

Il crollo verticale del bitcoin, -30% in una settimana

Il Bitcoin torna sopra i 7mila dollari

No della Sec a nove Etf sul bitcoin

Con eToro i bitcoin scendono in campo in Inghilterra

I Paperoni dei bitcoin

Il libretto in Bitcoin rende fino al 16%

Blockchain e consumi alle stelle

Bitcoin, arrivano le criptotasse

Lusso al polso e pagamento in Bitcoin

Primi al traguardo con i Bitcoin

La blockchain oltre il bitcoin, rivivi il webinar

La vigilanza ha fallito

Escort e porno, le nuove frontiere dei Bitcoin

Banche, la rivoluzione della tecnologia Blockchain

Dossier fiscale Bitcoin – La questione del riciclaggio

Investimenti, le criptovalute tra minaccia e opportunità

Bitcoin, quante insidie nella moneta virtuale

Dossier fiscale Bitcoin – Le transazioni e il regime ai fini delle imposte dirette

Dossier fiscale Bitcoin – Le transazioni e il regime ai fini dell’IVA

Dossier fiscale Bitcoin – I riferimenti del regime fiscale

Dossier fiscale Bitcoin – Introduzione

Il Bitcoin subordinato

Consob, occhio al “Bitcoin code”

Bitcoin nel mirino in Francia

Bitcoin e fondi, questo matrimonio non s’ha da fare

Ti può anche interessare

Manovra, la Bce bacchetta l’Italia sul deficit

Nel mirino i saldi di bilancio dei Paesi più indebitati dell'Eurozona. Confermato lo stop al Qe nel ...

2019: tempo di nuove grandi Ipo 

Da Esselunga a Valentino. Passando per l'ipotesi Fs. Per il numero uno di Borsa italiana il 2019 pot ...

Ricchezza famiglie, un terzo rimane sui conti correnti

La volatilità dei mercati ha fatto aumentare la propensione a tenere il denaro sul conto corrente ...