Allarme di S&P: aumenta il rischio di recessione negli Usa

A
A
A
Avatar di Redazione16 agosto 2019 | 12:20

Secondo l’agenzia Standard and Poor’s, c’è una possibilità su tre che l’economia americana entri in recessione nel 2020. Alla base della decisione di S&P di riconsiderare le proprie posizioni rispetto a quanto previsto a maggio vi è una maggiore incertezza commerciale che minaccia sempre di più la crescita economica. 

“Su 10 importanti indicatori della crescita economica degli Stati Uniti a breve termine, 3 indicatori rimangono positivi, 4 neutrali e 3 negativi”, scrive l’agenzia statunitense. Un contesto economico tale che, per S&P, qualsiasi tipo di accordo tra gli Stati Uniti e la Cina che faciliti l’imprevedibilità aiuterebbe a prevenire il ritardo degli investimenti delle imprese.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

PRIVATE di novembre è in edicola

Nel giorno dei PRIVATE Banking Awards arriva in edicola il nuovo numero di PRIVATE, con l’inte ...

Manovra bis, battaglia Juncker Salvini

"Non riteniamo necessaria alcuna manovra correttiva" ha detto il premier Conte nell'ultimo question ...

La Financière de l’Echiquier lancia la sicav Echiquier

La società ha deciso di trasformare alcuni dei suoi fondi comuni di investimento (FCI) in comparti ...