Oro, l’ombra del crimine sui lingotti fake

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri3 settembre 2019 | 09:57

Lingotti di oro purissimo, ma con impresso il marchio falsificato di note raffinerie in giro per il mondo. Come riporta un articolo del Sole 24 Ore, la prima ad accorgersi di questi lingotti “fake” è stata Jp Morgan nel 2017, quando ha trovato nei suoi caveau due barre d’oro da un chilo con lo stesso numero di identificazione. Secondo quanto riporta l’agenzia Reuters, anche se non confermato da Jp Morgan, dopo il primo rinvenimento sarebbero scattati controlli più approfonditi che avrebbero portato alla luce lingotti falsificati per un valore di 50 milioni di dollari. Siccome per realizzare lingotti di questo tipo ci vogliono strumenti sofisticati, il sospetto è che siano coinvolte organizzazioni criminali, tra riciclaggio di denaro sporco, evasione di sanzioni internazionali o estrazioni minerarie abusive.

La truffa non è sempre facile da scoprire: infatti, una volta che l’oro è entrato nel sistema bancario può giacere per anni nei caveau degli istituti per il giubilo di chi la fa franca. Ancora meglio, dal punto di vista dei malviventi, se il metallo prezioso viene fuso per realizzare gioielli facendo sparire ogni traccia del reato. Micheal Mesaric, ad della raffineria svizzera Valcambi interpellato dal Sole 24 Ore, sono state trovate almeno duemila kilobar contraffatte, anche se “in circolazione potrebbero essercene molte, molte di più”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

I venti di guerra spingono l’oro

Oro, avanti tutta con la strategia di zio Paperone

Asset allocation, l’oro per diversificare

Oro, scatto da centometrista: ai massimi dal 2013

L’oro continua a brillare

Oro, Ubs vede lo sprint a 1.600 dollari

Investitori spaventati, l’oro gode

Mercati, quanto corrono oro e petrolio

Le banche centrali puntano sull’oro

Investimenti in oro: è corsa verso il bene rifugio

Banche centrali: l’età dell’oro

WisdomTree: il 2019 avrà l’oro in bocca

Borse, scatta la corsa a oro e beni rifugio

Oro, c’è da scommetterci: lo dice Schroders

Asset allocation, è tornata tanta voglia di oro

E l’oro torna sexy: lo dice BofA Merrill Lynch

Albo Compro Oro dopo l’estate

Capitali, come portarli all’estero (legalmente)

Oro, si raffredda la domanda

Promette mega-rendimenti con l’oro. Sospeso sito web dalla Consob

Dopo attacco missilistico Usa alla Siria borse in calo, salgono bond, oro e petrolio

Il rialzo graduale dei tassi della Fed può favorire oro e materie prime

Trump sta vincendo, mercati finanziari mondiali nel panico

Wall Street apre novembre con un lieve calo degli indici

Citigroup: da Trump e dai tassi Usa sostegno alle quotazioni dell’oro

Oro, meglio gli Etf che i titoli minerari a questi livelli

Apple mette di buon umore Wall Street

La Turchia rende prudente Wall Street, risale l’oro

Wall Street parte bene, brillano Citigroup e General Electric

Anche New York prosegue calo, bene bond e oro

Anche Wall Street si lecca le ferite a causa della Brexit

Wall Street parte in rialzo, spera nella vittoria del “remain”

Anche Wall Street fa il tifo per la permanenza della Gran Bretagna nella Ue

Ti può anche interessare

Governo, la crisi fa schizzare lo spread e affossa la borsa

Piazza Affari sprofonda e lo spread fa un balzo da doppia cifra trascinando con sé i titoli delle b ...

Italia graziata, lo spread ringrazia

E anche per questa volta l’Italia è stata graziata. Non ci sarà nessuna procedura d’infr ...

Dazi, la Cina risponde svalutando lo yuan

Un crollo che non si vedeva dal 2008 quello della valuta cinese. Un tracollo spiega la Banca central ...