Legal&General, nuovo tris di Etf tematici su Borsa Italiana

A
A
A
Avatar di Redazione10 settembre 2019 | 16:13

Sbarcano su Borsa Italiana tre nuovi Etf tematici su intelligenza artificiale, tecnologie per il settore healthcare e dell’acqua. Sono gli ultimi prodotti della britannica Legal&General Investment Management (Lgim), pensati per cogliere le opportunità di settori caratterizzati da tecnologie che potrebbero rivoluzionare (in meglio) le nostre vite. Questi nuovi strumenti si aggiungono agli attuali Etf tematici e core di Lgim, che includono tra gli altri l’L&G Cyber Security UCITS Etf, con un patrimonio gestito di 904 milioni di dollari americani, e l’L&G Robo Global Robotic and Automation UCITS Etf, con masse da 812 milioni di dollari.

“Le tecnologie innovative stanno trasformando tutti i settori e le aziende e stiamo assistendo a una domanda crescente da parte degli investitori che desiderano accedere a questi temi in modo economicamente efficiente”, ha spiegato Howie Li, head of ETFs di LGIM, “Questi nuovi fondi offrono agli investitori l’opportunità di accedere ad aziende che beneficiano direttamente di questi temi, con indici su misura costruiti attraverso un processo attivo di selezione e ricerca e implementati in modo sistematico e disciplinato”.

E’ intervenuto anche Giancarlo Sandrin, country head Italia di LGIM: “I nuovi fondi quotati a partire da oggi sono un’importante aggiunta alla nostra gamma di ETF tematici”, ha commentato il manager, “la strategia di LGIM è di lanciarne un numero significativo in Europa e in Italia ogni anno. Stiamo riscontrando un forte interesse da parte degli investitori italiani verso i prodotti che permettono loro di accedere a nuovi temi, incentrati su tecnologie dirompenti e caratterizzati da una grande attenzione all’ambiente. Con i nostri ETF sull’intelligenza artificiale, sulle innovazioni nel settore healthcare e sulla tecnologia dell’acqua portiamo sul mercato italiano proposte di investimento forti. Ci auguriamo di poter ripetere il successo che abbiamo ottenuto con le nostre soluzioni sulla sicurezza informatica e la tecnologia per batterie”.

I nuovi fondi passivi di Legal&General

I nuovi prodotti, da oggi quotati sulla Borsa tricolore, sono tre e intendono cavalcare alcuni trend ineludibili del nostro tempo. Il primo è l’L&G Artificial Intelligence Ucits Etf, pensato per accedere ai rendimenti del mercato globale per soluzioni e applicazioni dell’intelligenza artificiale. In base ai dati in possesso della società, infatti, le tecnologie legate all’intelligenza artificiale potrebbero accrescere il pil globale di 15,7 trilioni di dollari americani entro il 2030. Per questo Il fondo includerà società che sviluppano strumenti legati all’intelligenza artificiale e piattaforme in grado di fornire soluzioni di IA, nonché quelle che applicano l’intelligenza artificiale per guidare la trasformazione digitale.

L’L&G Healthcare Breakthrough UCITS, invece, investirà in aziende leader della digitalizzazione del sistema di forniture sanitarie, nei progressi della robotica sanitaria e negli strumenti diagnostici di prossima generazione. Un altro settore, questo, che nelle previsioni degli analisti potrebbe toccare un giro d’affari di 8,7 trilioni di dollari entro il 2020. Un dato impressionante, che trae origine dal progressivo invecchiamento della popolazione nei Paesi industrializzati.

Completa il tris di nuovi prodotti l’L&G Clean Water UCITS ETF, fondo che andrà a cercare i rendimenti legati a un indice che si concentra su società che sono parte integrante della gestione dell’acqua a livello mondiale, comprese quelle attive nella produzione e nel trattamento dell’acqua e nella fornitura di altri servizi correlati. Entro il 2025, 1.8 miliardi di persone vivranno in stati o regioni con totale scarsità d’acqua e due terzi della popolazione mondiale potrebbero vivere in condizioni di stress idrico. Da qui l’intuizione di puntare su un settore su cui potrebbero concentrarsi numerosi investimenti nei prossimi anni.

 

 


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Italia, manovra correttiva certa, ma Salvini smentisce

“La recessione tecnica ha avuto un impatto modesto sul PIL del 2018, bloccandolo allo 0,8%, ma ...

Crisi, lo spread tifa per un governo

I mercati sperano che in Italia non si torni alle urne. Il giorno seguente allo show di Palazzo Mada ...

Fed: l’Europa preoccupa Jerome Powell

Per il banchiere centrale il rallentamento dell'economia globale e il debito Usa sono un grosso fatt ...