Btp, un’asta da tutto esaurito

A
A
A
Avatar di Redazione12 settembre 2019 | 12:48

Buone notizie per i conti pubblici italiani: domanda forte e rendimenti in forte calo per i BTp assegnati in asta dal Tesoro.

Nel dettaglio il Tesoro ha emesso la prima tranche del nuovo BTp benchmark a 3 anni scadenza 15/01/2023 per 4 miliardi a fronte di una richiesta pari a 5,984 miliardi. Il rendimento e’ sceso di 50 centesimi scivolando sotto lo zero per la prima volta dal novembre 2017 (quando fisso’ il minimo storico su questa scadenza a -0,02%) attestandosi a -0,01 per cento.

Collocata anche la nona tranche del BTp a 7 anni scadenza 15/07/2026: a fronte di richieste per 3,302 miliardi l’importo emesso e’ stato pari a 2,25 miliardi mentre il rendimento, in calo di 68 centesimi sull’asta del mese scorso, si e’ attestato allo 0,56 per cento. Infine, la quarta tranche del BTp a 30 anni scadenza 01/09/2049, assegnata per 1,5 miliardi a fronte di una domanda totale pari a 1,865 miliardi, ha spuntato un rendimento lordo del 2,06%. Il regolamento dell’asta cade sul prossimo 16 settembre.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Btp a stelle e strisce

Asta Btp, collocati oltre 7 miliardi ma i tassi salgono

Asta BTp, la domanda vira sul breve

Ti può anche interessare

Schroders svela i segreti dell’investimento in Private asset

Il patrimonio in questo genere di asset ammonta a circa 7mila miliardi di dollari, e rappresenta cir ...

Riparte la corsa dello spread

Liberazione sì, ma di certo non dai timori dello spread. Lo scorso 25 aprile il differenziale in gi ...

G20: preoccupazioni per la guerra dei dazi

Per questo G20 l’attenzione è completamente rivolta alla guerra commerciale tra Usa e Cina. L ...