Draghi, l’ultimo ruggito: tasso depositi a -0,50%, torna il Qe

A
A
A
di Stefano Fossati 12 Settembre 2019 | 14:42

La Banca Centrale Europea taglia tasso su depositi a -0,50% dal precedente -0,40%. Invariati il tasso principale a 0% e quello sui prestiti marginali a 0,25%. Inoltre il consiglio direttivo della Bce ha varato un nuovo programma di Quantitative easing (Qe), che prevede l’acquisto di bond per 20 miliardi di euro al mese e partirà a novembre.

La Bce ha inoltre lanciato un nuovo maxi-prestito a lungo termine alle banche dell’Eurozona, allungando la scadenza da due a tre anni e prevedendo tassi più bassi per le banche che prestano ai di sopra di un certo livello.

Piazza Affari accelera dopo le decisioni di politica monetaria della Bce: il Ftse Mib sale dello 0,7% a 22.049 punti mentre lo spread Btp-Bund scende a 145 punti base.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Le tre variabili per la Germania

Asset allocation, obbligazioni: le differenze che occorre considerare

Mercati: fin che la barca va…

NEWSLETTER
Iscriviti
X