Piazza Affari, una newco anti-Brexit

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia19 settembre 2019 | 11:17

Un sipario che si sta aprendo e che fa preoccupare quello dell’uscita della Gran Bretagna dall’UE senza accordo. Ed ecco che si corre ai ripari. Il London Stock Exchange ha difatti decisi di preservare il business di Piazza Affari, ovvero il suo principale asset, creando la new-co Ftse Italy, per salvaguardare in particolare l’operatività del mercato telematico delle obbligazioni e dei titoli di Stato (Mts) e del Monte Titoli.

Come anticipato da Milano Finanza, Lse ha deciso di prepararsi al peggio: “Nell’eventualità di una Brexit senza accordo, se le autorità dell’Unione Europea non provvederanno a mettere, entro il 2019, la proroga dell’attuale periodo di transazione per Paesi terzi e a concedere al Regno Unito l’equivalenza, alla società Ftse International Limited, non sarà consentito concedere in licenza gli indici Ftse a clienti con sede nella UE, a partire dal 1 gennaio 2020” si legge in un documento consultato da MF.

Ftse Italy di configura come una specie di paracadute già pronto per Piazza Affari nel caso di hard Brexit. Anche il governo italiano si sta interessando al dossier; a tal proposito ieri Francesco Boccia, ministro degli Affari Regionali, ha dichiarato sempre ad MF che “è necessario preservare il risparmio italiano anche recuperando all’italianità assets strategici come Mts.”

 


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Italia, S&P congela l’entusiasmo: crescita allo 0,7%

Per l'economista l'italia rimane in un trend crescita pur nel contesto di un rallentamento per l'int ...

Il “buy” del consulente – 05/11/18

I consigli giusti in diretta da Piazza Affari ...

Guerra dazi, la Cina gioca sui cambi

Dopo la svalutazione dello yuan da parte del governo cinese, Donald Trump non ha atteso l’app ...