La Fed taglia i tassi di 25 punti base: l’ira di Trump, l’indifferenza dei mercati

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 19 Settembre 2019 | 12:40

La Fed non ha fegato, Powell è un terribile comunicatore. Così il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha espresso tutto il suo dissenso per la decisione del comitato di politica monetaria della Federal Reserve (Fomc) di tagliare di 25 punti base i tassi di interesse, portandoli fra l’1,75% e il 2%. Decisione ampiamente attesa ma votata tutt’altro che all’unanimità, con sette membri favorevoli e tre contrari, di cui due ostili al taglio dei tassi e uno che al contrario si è espresso per una riduzione di 50 punti base.

Per la Fed si tratta del secondo taglio dei tassi dopo quello di luglio; il presidente della banca centrale Usa, Jerome Powell, non ha escluso ulteriori sforbiciate in futuro e non ha voluto commentare le critiche di Trump, limitandosi a ribadire che la Fed resterà indipendente nelle sue decisioni.

La mossa della Federal Reserve, data ampiamente per scontata alla vigilia, ha lasciato tutto sommato indifferenti i mercati finanziari, con le borse europee attorno alla parità in mattinata.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Coronavirus, bazooka Fed: tassi a zero

Fed, scure anti Coronavirus di Powell sui tassi

Fed, ecco un altro taglio

Fed a tutta liquidità

Fed: Powell non soddisfa Wall Street

Pictet AM: “La Fed? Una presenza che si fa sentire nell’asset allocation”

Tassi, dalla Fed un assist a Trump

Fed: Powell a muso duro con Trump

Trump tira le orecchie alla Fed

Fed, i mercati si aspettano il taglio dei tassi

Fed, Powell pensa al taglio dei tassi

Fed: l’affondo di Trump

La Fed regala un rally ai bond

Fed, 2019 senza acuti sui tassi

Trump-Powell: duello a distanza

Fed, arriva l’easy stress test

Pictet: il dietro front della Fed

Usa, tassi fermi: la Fed si piega a Trump

Fed: i tassi negli Usa saliranno ancora

Tassi di interesse e obbigazioni emergenti, la mixology d’investimento di M&G

UBP: l’oro risente delle politiche della Fed

La Fed lancia la pagina Facebook

Mirabaud AM: Fed, probabile rialzo tassi a dicembre

Fidelity, il mercato azionario Usa ha solide prospettive

Natixis Global AM: 3 strategie da seguire con la Fed che aumenta i tassi

Stress test, la Fed promuove tutte le 31 banche

Quantitative easing, la Fed non stampò moneta

Le mosse della Fed? Quasi un rebus

Moody’s promuove il piano monetario della Fed

FED, sotto attacco dai repubblicani

Fed più vicina al quantitative easing

Bernanke: rischio deflazione

La Fed pronta a comprare bond ma su scala ridotta. E il dollaro sale

Ti può anche interessare

Mercati, cinque investimenti per blindare i risparmi

La paura sui mercati fa scattare gli investitori alla ricerca dei porti sicuri. A farcelo capire è ...

Btp, rendimenti ai minimi

I rendimenti dei Btp decennali sono ai minimi da ottobre 2016, all’1,55% contro il 2,74% toccato i ...

Don’t cry for me Borsa Argentina

La sconfitta del presidente uscente Mauricio Macri alle primarie presidenziali di domenica in Argent ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X