Contratto bancari, minaccia di sciopero

A
A
A
Avatar di Redazione 25 Settembre 2019 | 11:06
In un’intervista a Mf, il segretario della Fabi, Lando Silleoni, parla di una possibile mobilitazione se le banche non risponderanno alle richieste dei sindacati sul contratto.

“Vogliamo risposte concrete sui singoli argomenti. Altrimenti entro ottobre prenderemo posizione e, in assenza di condivisione, scatterà la mobilitazione e la rottura”. Parola del segretario generale della Fabi, Lando Silleoni (nella foto), che ha rilasciato oggi un’intervista al quotidiano Mf-Milano Finanza. Silleoni ha parlato dell’aumento di 200 euro richiesto dai lavoratori all’Abi (l’associazione bancaria italiana). “Nei corridoi sono in molti quelli che dicono 200 euro sono eccessivi”, ha dichiarato il segretario della Fabi, sostenendo che le banche in realtà non hanno il coraggio di dire apertamente che ritengono la cifra eccessiva. “Vorrei ricordare a tutti che 2012, in un momento peggiore dell’attuale, ottenemmo 172 euro”, ha aggiunto Silleoni nell’intervista a Mf.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Prestiti a rilento, non sparate sui bancari

Intesa Sanpaolo, fino a 117 milioni di bonus per i bancari

Bancari, lo zombie dell’articolo 18

Ti può anche interessare

Ing, giri di poltrone ai piani alti

A partire dal 1° dicembre 2019 Marco Bragadin, CEO di ING in Italia da ottobre 2016, assumerà la ...

Draghi: l’UE deve cambiare

Le ultime parole di Mario Draghi nella sua ultima audizione alla commissione economia dell’Europa ...

Petrolio, rischi in aumento. Ma i mercati li sottovalutano

In Medio Oriente è raro che passi un mese senza un grave incidente geopolitico. La regione, che rap ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X