Poste Italiane, la consulenza diventa tecnologica

A
A
A

Il gruppo guidato da Matteo Del Fante si allea con Moneyfarm, società specializzata nella robo-advisory

Avatar di Redazione26 settembre 2019 | 11:45

Alleanza tra Poste Italiane e MFM Investments Ltd, la società che controlla il marchio Moneyfarm. Le due aziende hanno siglato un accordo di partnership per l’offerta di nuovi servizi di investimento digitali e di gestione del risparmio destinati ai clienti degli uffici postali.  Inoltre, il gruppo guidato da Matteo del Fante entrerà nel capitale di Moneyfarm.

Più nel dettaglio L’accordo prevede che Poste Italiane distribuisca un servizio di gestione patrimoniale in Etf con 7 linee di investimento (due delle quali sviluppate esclusivamente per i clienti di Poste Italiane). Moneyfarm si occuperà della definizione e della gestione del portafoglio di investimento più adatto per ogni investitore mentre Poste Italiane si occuperà dell’assistenza alla clientela.

Poste ha anche sottoscritto un contratto con MFM Holding Ltd (“Moneyfarm Holding”) che prevede un aumento di capitale da parte di quest’ultima per un valore di circa 40 milioni di euro (GBP 36 milioni) mediante l’emissione di azioni di aategoria C che saranno sottoscritte da Poste Italiane, in qualità di lead investor, e da Allianz Asset Management GmbH (che attualmente è l’azionista di minoranza di riferimento di Moneyfarm Holding). L’operazione di collocamento privato sarà portata a termine entro la fine del 2019, previe le necessarie autorizzazioni delle autorità di vigilanza, e consentirà a Poste di acquisire una partecipazione di minoranza in Moneyfarm Holding Ltd.

Matteo Del Fante (nella foto a destra), amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane, ha così commentato: “La nostra strategia per i servizi finanziari basata sul piano Deliver 2022 è centrata su un’offerta di prodotti destinata a diventare un punto di riferimento unico per i nostri 35 milioni di clienti. Grazie all’architettura modulare e flessibile della nostra piattaforma tecnologica, siamo in grado di integrare player innovativi come Moneyfarm per sviluppare ulteriormente la nostra piattaforma multicanale del risparmio gestito, per meglio soddisfare le esigenze delle diverse fasce di clientela. L’interazione con i clienti è fondamentale nell’evoluzione dei servizi finanziari digitali e credo che Poste Italiane disponga del mix ideale tra attività fisiche e digitali per poter cogliere appieno le opportunità offerte dal mercato”.

Giovanni Daprà (nella foto sinistra), amministratore delegato di Moneyfarm, ha dichiarato: “Questo accordo di open innovation rappresenta un’importante pietra miliare per Moneyfarm. Il valore del nostro modello, che coniuga tecnologia e competenze umane (modello ibrido) ha ricevuto oggi un importante riconoscimento”. Paolo Galvani, Presidente di Moneyfarm, ha aggiunto: “Siamo entusiasti di poter intraprendere questo nuovo percorso insieme ad un player così straordinario come Poste Italiane, in prima linea da sempre nella sperimentazione ed evoluzione di nuovi servizi e modelli di business a favore degli utenti. Credo che il nostro accordo rappresenti un passo importante per l’innovazione del sistema del risparmio gestito italiano e sarà di stimolo per una rinnovata attenzione alle esigenze dei clienti”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

MoneyFarm alla conquista della Germania

Rendiconti Mifid 2, cara Consob ti scrivo

Moneyfarm cresce in Germania con Vaamo

Banca Sella e Moneyfarm lanciano Sella Evolution

Moneyfarm acquista il personal banker robot

Moneyfarm premiata da Ascosim per l’innovazione

Satispay, Credimi, Moneyfarm e altre fintech finiscono in Parlamento

Mifid 2: un’occasione da non sprecare

Moneyfarm lancia una app anche per Android

Un premio all’internazionalizzazione per Moneyfarm

Moneyfarm all’Italian Innovation Day di Tokyo

Nuova app per Moneyfarm

Moneyfarm lancia la nuova app per gestire da mobile gli investimenti

Moneyfarm scelto da Uber per offrire consulenza finanziaria e pensione integrativa ai suoi autisti

Pensione agli autisti Uber? Ci pensa Moneyfarm

Il Fintech va a braccetto con le banche. E’ questa la fase 2 immaginata dai player italiani

E’ in edicola il nuovo numero di iFinance

MoneyFarm esce dall’albo delle sim

Moneyfarm si aggiudica l’UK-Italy Business Awards

Moneyfarm riceve l’UK-Italy Business Awards

Moneyfarm lancia la prima gestione patrimoniale per tutti

MoneyFarm: 2017, un anno interessante

MoneyFarm saluta tre ingressi

Il miglior consulente indipendente d’Italia è digitale

MoneyFarm: come gestire il rischio

Allianz diventa socio di minoranza in MoneyFarm

Allianz mette un piede in MoneyFarm: comprata quota di minoranza

Allianz entra in MoneyFarm

MoneyFarm, “rischio Italia” sotto controllo

Rivoluzione Fintech: dall’Italia alla Gran Bretagna, il nuovo volto della finanza

Moneyfarm cresce ancora: ora i collaboratori sono 60

Sistemi di pagamento, banche e Fintech: il mercato italiano

La rivoluzione del FinTech secondo MoneyFarm

Ti può anche interessare

Cara rete, pensavi solo ai soldi?

Il rendiconto come va, come va, come va? ...

Manovra, spunta un altro condono per 140 comuni

Dopo Ischia altri 140 comuni ...

Gestori in vetrina – T.Rowe Price

Gli asset manager si confrontano con il 2019 e con i temi forti del mercato. Intervista a Donato Sav ...