La sciabolata – Il rumore di Greta

A
A
A
Alessandro Borghini di Alessandro Borghini 27 Settembre 2019 | 16:25
La rubrica a cura di Alessandro Borghini. Domande e riflessioni, in punta di penna.

Si sente tanto parlare di cambiamento climatico. Se ne discute sui tg e ora anche nel mondo degli investimenti, come trend da considerare per ottimizzare l’asset allocation.

Partiamo da un fatto inequivocabile: oggi il clima è drasticamente cambiato. Ma c’è una domanda che mi preme la testa: come mai ci svegliamo solo ora a discutere di ciò?

Serviva davvero Greta per risvegliare la coscienza comune su un tema cosi complesso e delicato?
O forse c’è qualcosa che non si vuole fare sapere?

Il problema del cambiamento climatico, signori miei, è un problema che ci portiamo avanti dalla fine degli anni 50, con l’intensificarsi dell’industrializzazione e della globalizzazione.

Perché fino ad adesso è stato fatto poco o nulla per ridurre le emissioni di Co2?

C’è chi, come sostiene Trump, è pronto a dire che il surriscaldamento globale non ci sia o che non sia rilevante. Probabilmente il punto di non ritorno non è molto distante, ora non ci resta che usare la testa per provare a fare il nostro piccolo e non inquinare di più di quello che già stiamo facendo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banca Mediolanum, raccolta senza guizzi a luglio

La raccolta netta di Banca Mediolanum rimane stabile. Il gruppo guidato da Massimo Doris a luglio ha ...

La gufata del venerdì: un piatto dal conto salato

Non ci si può permettere di stare tranquilli nemmeno sul cibo. Per gli esperti di Nomura, infatti, ...

Bce, il commiato di Draghi

Si è concluso lo scorso 24 ottobre a Francoforte l’ultimo consiglio direttivo della Bce presi ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X