Intermonte quota un nuovo fondo di investimento su Borsa Italiana

A
A
A
Avatar di Redazione1 ottobre 2019 | 09:53

Intermonte Advisory e Gestione, la divisione attiva nel risparmio gestito e consulenza agli investimenti di Intermonte Sim, annuncia la quotazione del fondo Intermonte Flexible Europe, appartenente a Intermonte Sicav, avvenuta ieri nel mercato ATFund di Borsa Italiana.  Il comparto Intermonte Flexible Europe investe in azioni e obbligazioni governative e corporate dell’area Euro con un profilo dinamico alla ricerca del miglior assetto tra le due asset class con l’obiettivo di smorzare la volatilità dei mercati. Utilizza derivati (future e opzioni) come forma di investimento e copertura.

L’approccio di gestione è basato sull’analisi attiva e top down dei fondamentali delle singole industrie/aziende e finalizzato a individuare il miglior angolo di investimento sulle società emittenti (cross asset).  In particolare, nelle scelte di investimento intervengono attivamente ingredienti micro e macro, grazie alla produzione interna (ricerca sulle aziende quotate Intermonte e analisi macroeconomica strategica proprietaria) e analisi su trend globali (approccio “glocal”).

Il team è composto da: Massimo Saitta, Responsabile Investimenti, per l’allocazione generale Bond/Equity, esposizione netta, coperture, stock-picking Europa, bond-picking Europa; Diego Toffoli, senior portfolio manager, per stock-picking Large/Small Cap Italia, attività in derivati e analisi quantitativa; Tommaso Pasetti, junior portfolio manager, per analisi quantitativa e fondamentale, analisi delle correlazioni, performance attribution, analisi del rischio; Antonio Cesarano, chief global strategist, per analisi di andamento di tassi, valute e commodities, analisi strategica globale.

Guglielmo Manetti, amministratore delegato di Intermonte Sim, commenta: “Siamo felici di annunciare oggi la nostra prima quotazione di un fondo della SICAV Intermonte. Abbiamo scelto la Borsa perché crediamo fermamente che il canale di distribuzione diretto possa rappresentare il perfetto complemento ai canali tradizionali. La quotazione dei fondi comuni sta infatti aprendo agli investitori nuove possibilità di scelta fra differenti strumenti finanziari”.

Massimo Saitta, direttore investimenti di Intermonte Advisory e Gestione aggiunge: “La forza del nostro approccio di gestione risiede nella capacità di avere una visione strategica global e di mettere in atto, al contempo, strategie di investimento a livello local. Abbiamo una comprensione delle dinamiche macro e degli effetti che esse hanno a livello europeo e italiano – le aree core del fondo Flexible. Leggere e capire correttamente i dettagli è il nostro punto di forza così come anticipare gli eventi. Questa attenzione costante alle correlazioni tra variabili e mercati ci permette di reagire, a livello tattico, in tempi rapidi”.

Pietro Poletto, global head of fixed income products and co-head of equity, Funds & Fixed Income, Secondary Markets di Borsa Italiana, ha commentato: “Abbiamo il piacere di dare oggi il benvenuto su ATFund a Intermonte Sicav. Con Intermonte Flexible Europe sale a 115 il numero dei fondi attualmente quotati su ATFund, a testimonianza del sempre maggiore interesse degli emittenti verso il nostro mercato e dell’efficienza di questo innovativo modello di accesso all’investimento. Siamo sicuri che grazie alla quotazione su ATFund del comparto Intermonte Flexible Europe, Intermonte Sicav potrà cogliere le migliori sfide del mercato e rivolgersi a una platea internazionale di investitori”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali promossa dagli analisti

Intermonte si rafforza con Ferruta

Intermonte lancia la sua sicav

Ti può anche interessare

Manovra, inizia la corsa ai decreti attuativi 

Il governo deve licenziare 161 norme per rendere operativa la legge di bilancio. Entro gennaio quell ...

Criptovalute, ennesimo crollo

Brusco calo per le criptovalute. Sui mercati asiatici hanno improvvisamente iniziato una caduta che ...

Dl Crescita, ribellione per la norma sulle Casse previdenziali

Gli enti previdenziali non ne vogliono sapere. Per loro è troppo ambizioso l’obiettivo del decret ...