Brexit e guerra dei dazi frenano i mercati

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati9 ottobre 2019 | 10:55

Pesano sulle Borse – e lo si è visto nelle chiusure degli indici martedì – le fosche prospettive sul fronte delle battaglie fra Regno Unito e Unione Europea sulla Brexit e fra Stati Uniti e Cina sui dazi. Due fronti che negli ultimi giorni hanno visto allontanarsi le prospettive di una soluzione.

Ieri, stando a fonti inglesi, dopo un colloquio telefonico con premier britannico Boris Johnson la cancelliera tedesca Angela Merkel avrebbe definito un accordo sulla Brexit “essenzialmente impossibile non soltanto adesso ma anche in futuro”, aggiungendo che “l’Ue potrebbe porre un veto sull’uscita del Regno Unito dall’unione doganale”. Il 9 e 10 ottobre è in programma un nuovo giro di negoziati fra le parti, ma le probabilità di un’uscita britannica senza accordo sono sempre più alte, mentre si avvicina la scadenza del 19 ottobre.

Oltreoceano, pur dichiarando di voler trovare un accordo con la Cina sui dazi, l’amministrazione Trump ha alzato l’asticella annunciando di voler impedire alle aziende americane di avere rapporti d’affari con 28 gruppi cinesi che sarebbero coinvolti nella repressione della minoranza etnica degli uiguri.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Brexit, mazzata su Johnson: “Lo stop del Parlamento è illegale”

Brexit, ora tutto è in mano alla Corte Suprema

Brexit, doppia bordata a Johnson

Brexit, Johnson chiude il Parlamento fino al 14 ottobre

Brexit: per la May dimissioni a giugno

Brexit, rinvio indigesto per l’Unione europea

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Brexit News: May promette le dimissioni se si giunge ad un accordo

Brexit: no deal scongiurato, per ora

Brexit, sterlina tonica in attesa del voto in Parlamento

Brexit, i big del credito evitano l’Italia

Brexit: ora la strada è il rinvio

Brexit, altra sconfitta per la May

Brexit affossa il pil inglese

Brexit, la May nel pantano dopo il no di Juncker

Brexit, la May vuole di nuovo trattare

Etf a prova di Brexit

Brexit, la May si salva

Brexit, le borse non hanno paura

Brexit, rebus aperto dopo il no del Parlamento

Scene da una Brexit

Brexit, oggi la May si gioca tutto o quasi

Brexit, il rinvio è alle porte: domani giorno della verità

Gestori inglesi pronti al risiko post Brexit

Caos Brexit, la May chiede aiuto a Bruxelles

Brexit, la Gran Bretagna può ripensarci

Brexit, a ogni inglese costerà 1.000 ‎sterline

Effetto Brexit, il mercato dei titoli di stato torna a Milano

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

Brexit, fuga dei gestori in Lussemburgo

Gam si prepara a una hard Brexit

Dalla Brexit alla Brentry

Brexit, 50 banche in fuga dal Regno Unito

Ti può anche interessare

Dazi, gli Usa minacciano anche l’Ue

Niente tregua per i dazi con il governo Usa che minaccia tariffe commerciali su prodotti dell’Unio ...

Il Conte bis non piace ai lettori di Bluerating

Dopo che i nostri lettori si sono espressi nel precedente sondaggio (I consulenti non sono con Salvi ...

Mps e i preparativi per le nozze

Si apre la partita dell’aggregazione di Mps con altri istituti bancari. Proprio ieri, Marco Morell ...