Fisco, 15 trilioni di dollari in fondi fantasma

A
A
A
di Stefano Fossati 14 Ottobre 2019 | 13:04

Quindici trilioni di dollari. A tanto ammontano a livello mondiale i depositi in “fondi fantasma”, creati non tanto per offrire opportunità di investimento, quanto piuttosto per sottrarre soldi al fisco. E’ una cifra pari quasi al Pil degli Stati Uniti, quella che emerge da un rapporto redatto da Jannick Damgaard, Thomas Elkjaer e Niels Johannesen per conto del Fondo monetario internazionale.

L’85% di questo “tesoro occulto” – riporta Repubblica – è concentrato in una decina di Paesi, a partire da Olanda e Lussemburgo, che da soli valgono circa il 50% dei depositi in fondi offshore. Un dato che ancora una volta fa riflettere sulla mancanza di armonizzazione fra le politiche fiscali dei diversi Paesi membri dell’Ue.

Gli altri Paesi offshore sono Cayman Islands, Barbados, Bermuda, British Virgin Islands, Hong Kong, Singapore. Dal report emerge quindi una situazione che il Fondo monetario giudica preoccupante, tanto più che dai fondi “fantasma” – precisa a Repubblica l’economista Mario Baldassarri – transitano anche i capitali della malavita organizzata.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Criptoinvestitori, il fisco vi osserva

Fisco, tutte le novità del decreto per i consulenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X