Pir 3.0, la griglia di partenza delle reti

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia20 gennaio 2020 | 10:53

Lunga vita ai Pir. L’inserto del sabato del Sole24Ore ha analizzato le performance dei fondi Pir 1.0, i piani individuali di risparmio arrivati sul mercato tra il 2017 e il 2018, che con i dovuti adeguamenti hanno tutti i requisiti per fare buoni risultati anche nel 2020 rilanciando i Pir 3.0. Si stima che per l’intero 2020 la raccolta di questa tipologia di strumenti potrebbe arrivare fino a 3,5 miliardi di euro.

A tal proposito, come riporta il quotidiano salmonato, quasi la totalità dell’industria, in particolare da quelle Sgr che ci hanno creduto fin dall’inizio, è stata di adeguare i prodotti esistenti ai requisiti previsti dalla nuova normativa”.

Facendo un paragone con la Formula 1, sulla griglia di partenza troviamo Mediolanum con un patrimonio di 4.138,7 milioni di euro, Fideuram con 1.428,0 e Credem con 166 milioni di euro.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pir, nel 2019 c’è chi ha guadagnato il 28%

Pir, un 2019 indigesto

Pir, i risparmiatori tagliano la corda

Ti può anche interessare

Sperandeo (BlackRock): “Quattro fattori per investire”

Nuovi criteri per diversificare il portafoglio e avere un extra rendimento, secondo la view della ca ...

ROADSHOW BLUERATING “ROAD TO THE FUTURE”: inizia il conto alla rovescia

Martedì 16 Ottobre partirà da Torino, per poi toccare  le città di Milano, Padova, Bologna e Rom ...

Fondi, testa a testa Eurizon-Ubs Am

Le società che guidano la raccolta di agosto nel risparmio gestito ...