Banca Generali, perché i profitti vanno a gonfie vele

A
A
A

Mediobanca promuove il titolo della società guidata da Gian Maria Mossa. Contributo importante alla crescita dalla consulenza evoluta e dai certificati.

Andrea Telara di Andrea Telara11 febbraio 2020 | 11:08

Un rating outperform, titolo che farà meglio del mercato. E’ il giudizio di Gian Luca Ferrari, analista di Mediobanca sulle azioni di Banca Generali, che ieri ha pubblicato i dati di bilancio (leggi qui la notizia). “Solido, sostenibile e affidabile”. E’ il titolo scelto da Ferrari  per il report in cui esprime apprezzamenti per il modello di business della banca guidata da Gian Maria Mossa, valutando positivamente quattro aspetti. Il primo è la crescita del margine di interesse che è salito del 23% su base annua, grazie all’ottimo andamento dell’attività bancaria. Il secondo elemento è il trend delle fee, sia nel campo della consulenza evoluta, sia in quello dei certificati d’investimento (certificates). Nella consulenza evoluta Ferrari ritiene a portata di mano l’obiettivo di raggiungere un livello di 20-25 milioni di euro di ricavi da fee nel 2021. Per i certificates, invece, i ricavi da commissioni sono oltre i 13 milioni di euro e superano già ampiamente la soglia di 10 milioni fissata inizialmente come target per il 2021. Il terzo aspetto che ha spinto l’analista di Mediobanca ad assegnare il rating outperform è l’assenza di problemi per quanto riguarda  le nuove regole  di calcolo delle commissioni di performance, che non hanno comportato problemi per Banca Generali. Infine, Ferrari apprezza anche una struttura dei costi sotto controllo, la cui incidenza è destinata a scendere in rapporto agli asset totali della banca.


COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, il migliore anno di sempre

Banca Generali innova il private banking

Banca Generali, Fineco e Intesa tra i big della sostenibilità

Banca Generali con la Brignone tra vittorie e ambiente

Mifid 2, le grandi reti gongolano con le commissioni

Banca Generali, un anno nel segno dalla Consulenza Evoluta

Reti, un anno da Cani

Reti Champions League: Mossa-Rebecchi, la finale degli invincibili

Banche e reti, in Borsa è stato un anno da leoni

Banca Generali, il 2019 in 5 notizie

Banca Generali, un premio alle sue gestioni

Banca Generali, promossa ancora sulla sostenibilità

Banche e reti, per Ubs c’è chi è buy e chi no

Banca Generali, il private cresce in Toscana

Banca Generali, la raccolta è sempre in forma

Reti Champions League: quarti da urlo, ecco chi passa alle semifinali

Banca Generali, nuova offerta Etica per i consulenti

Banca Generali accelera con Lamborghini sull’innovazione

Banca Generali e Fineco sotto la lente di Ubs

A lezione da Banca Generali

Banca Generali mette il turbo sulla consulenza evoluta

Banca Generali sfonda il muro dei 4 miliardi

Banca Generali, “Best In Italy”

B.Generali, una crescita da 10 (miliardi) e lode

Banca Generali Private, la più amata dagli italiani

Banca Generali, che forza nel Veneto

Fusione CheBanca!-Mediolanum? Le ipotesi degli analisti

Banca Generali lancia i nuovi comparti in Lux Im

Mossa: prima il banker, poi la tecnologia

Banca Generali-Valeur, affare fatto

Banca Generali: al via il primo certificate a capitale protetto

Banca Generali, da Alliance Bernstein un fondo dedicato

Banca Generali, la raccolta non molla

Ti può anche interessare

Consob, linea dura contro gli abusivi del trading

Bibbidi-bobbidi-boo. Per la prima volta, la Consob ha esercitato i nuovi poteri di vigilanza in mate ...

Esg, quanta strada deve ancora fare

I risultati di uno studio di Equità sui temi della sostenibilità nelle politiche di investimento d ...

Italia, Ocse all’attacco del reddito di cittadinanza

Per l'organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico il nuovo sussidio del governo è tr ...