Azimut, Timone Fiduciaria riduce la quota

A
A
A
di Redazione 20 Febbraio 2020 | 09:39
Vendute oltre 2,5 milioni di azioni. La partecipazione scende al 19,57%

I soci di Azimut riuniti nella holding Timone Fiduciaria limano la loro quota. E’ stata infatti portata a termine con successo a vendita di 2.550.000 azioni ordinarie di Azimut Holding  presso investitori istituzionali, pari a circa il 1,78% del capitale sociale, a un prezzo di  23,7 euro per azione ordinaria, con una procedura di bookbuilding accelerato, secondo quanto già annunciato al mercato. Il trasferimento delle azioni e il pagamento del corrispettivo avverranno il prossimo 24 febbraio 2020. Timone Fiduciaria ha concordato un periodo di lock-up con scadenza 180 giorni dopo il closing, subordinatamente alle usuali eccezioni e deroghe da parte dei joint bookruner.

BofA Securities e Intermonte hanno agito in qualità di Global Coordinators e Joint Bookrunners.  Dopo la vendita, Timone Fiduciaria detiene, per conto degli aderenti al Patto di Sindacato Azimut Holding spa, un totale di 28.038.300 Azioni di Azimut Holding corrispondenti al 19,57% del capitale sociale.

Il  Comitato Direttivo del Patto di sindacato ha deliberato anche di dare avvio all’analisi e allo studio di una possibile nuova operazione di rafforzamento della partecipazione al capitale di Azimut – analogamente a quanto posto in essere nel 2018 – che potrebbe essere antecedente al nuovo piano industriale a 5 anni che Azimut Holding presenterà al mercato entro l’estate. Timone Fiduciaria ha fatto sapere che “provvederà a fornire ulteriori informazioni al mercato in funzione del progredire delle relative valutazioni”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, ecco il piano per il 2022

Azimut, la convention detta le linee strategiche

Azimut: un rendimento da primato e nuovi record all’orizzonte

NEWSLETTER
Iscriviti
X