Azimut, tutti i numeri del patto di sindacato

A
A
A
di Andrea Telara 3 Marzo 2020 | 11:23
Oltre 2mila soci per il 19,57% del capitale. Come è cambiato il nocciolo duro di azionisti della società fondata da Pietro Giuliani, dopo le ultime operazioni di vendita dei titoli del 24 febbraio.

Un totale di 2.041 aderenti, che detengono 27.974.520 azioni, corrispondenti al 19,53% del capitale. Sono questi i numeri del patto di sindacato di Azimut, le cui azioni fanno capo a Pietro Giuliani e a numerosi soci e dipendenti del gruppo. I titoli sono depositati presso  Timone Fiduciaria e custoditi presso due istituti: Banco Bpm e Banca Valsabbina. Le informazioni emergono da un documento che aggiorna sui dati e sui contenuti del Patto, dopo la recente vendita di una quota di azoni da parte di Timone Fiduciaria (si veda qui la news sull’operazione, perfezionata il 24 febbraio scorso). Il documento ricorda che la scadenza del Patto è fissata al 7 luglio 2022. Fino a quella data, una parte dei titoli detenuti dai soci riuniti attorno a Timone Fiduciaria è soggetta a vincolo di Blocco, cioè non possono essere venduti sul mercato. Si tratta nello specifico di 12.421.607 azioni, corrispondenti all’8,67% del capitale. Di conseguenza, la restante quota (di oltre il 10%) risulta negoziabile sul mercato dagli aderenti al Patto, seppur con vincoli di prelazione per gli altri soci in caso di vendita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, il wealth manager si racconta

Azimut LB, una nuova visione per il portafoglio

Azimut LI, un nuovo investimento all’insegna della digitalizzazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X