Coronavirus, altro schiaffo di Doris all’orso

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 13 Marzo 2020 | 08:39
Nel giorno del record negativo della borsa, il capo di Banca Mediolanum compra altri 50 mila titoli e investe 261mila euro.

Massimo Doris (nella foto), amministratore delegato di Banca Mediolanum, continua a sfidare il clima ribassista di borsa causato dal Coronavirus e investe sul suo istituto proprio nel giorno della peggiore seduta di sempre. Ieri, infatti, dopo gli acquisti di martedì scorso di 80 mila azioni dell’istituto di Basiglio per 446mila euro effettuati come persona fisica (vedi notizia), il banchiere ha comprato altri 50mila titoli ad un prezzo medio di 5,2348 euro investendo quindi oltre 261mila euro. Ma questa volta lo ha fatto con la sua cassaforte Snow Peak attraverso la quale Doris ha la proprietà di 14,5 milioni di titoli di Banca Mediolanum, pari ad oltre l’1,96% circa delle azioni con diritto di voto.

Ieri anche Angelo Lietti, dirigente dell’istituto preposto alla redazione dei documenti contabili e societari, che martedì scorso aveva comprato 20mila titoli di Banca Mediolanum a 5,4 euro cadauno investendo quindi oltre 100mila euro, ha continuato ad acquistare. Per l’esattezza altre 10mila azioni ad un prezzo medio di 4,9542 euro cadauna.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum: una trimestrale con rialzi a doppia cifra

Banca Mediolanum, la raccolta netta cresce e sfiora il miliardo

Reti, ecco la classifica degli ad più generosi

NEWSLETTER
Iscriviti
X