Credit Suisse AM, come cresce la gamma degli indicizzati

A
A
A
Avatar di Redazione 1 Luglio 2020 | 15:02

Il 16 marzo 2020 Credit Suisse Asset Management ha fatto ritorno sul mercato degli exchangetraded fund. Da allora i suoi ETF hanno raccolto oltre USD 2 miliardi e stanno diventando rapidamente parte integrante di una gamma più ampia di 98 fondi indicizzati per un totale complessivo di USD 104 miliardi (dato aggiornato al 31 maggio 2020).

«Grazie alla nostra lunga esperienza nel campo dei fondi indicizzati abbiamo le competenze necessarie per ottenere eccellenti risultati anche in quello degli ETF», ha dichiarato Valerio SchmitzEsser, Head of Credit Suisse Asset Management Index Solutions. «L’efficienza dei nostri processi e la precisione delle nostre tecniche fanno sì che i nostri ETF siano nella posizione ideale per sfruttare appieno il potenziale in questo segmento.»

Lancio di due nuovi ETF

Lo scorso 29 giugno Credit Suisse Asset Management ha lanciato due nuovi ETF. Si tratta di CSIF (IE) MSCI USA Small Cap ESG Leaders Blue UCITS ETF e CSIF (IE) FTSE EPRA Nareit Developed Green Blue UCITS ETF. A partire dal 29 giugno i fondi verranno scambiati su SIX Swiss Exchange, Deutsche Börse e Borsa Italiana. Analogamente agli ETF di Credit Suisse Asset Management già esistenti, i nuovi prodotti vengono lanciati nell’ambito di Credit Suisse Index Fund (IE) ETF ICAV. I fondi offrono esposizione a due segmenti interessanti e promettenti come le small cap statunitensi e il settore immobiliare globale Entrambi i nuovi EFT contengono la denominazione «Blue», che indica i fondi indicizzati di Credit Suisse senza securities lending, e tutti e due rispondono ai rigorosi criteri ESG di Credit Suisse.

Il CSIF (IE) MSCI USA Small Cap ESG Leaders Blue UCITS ETF offre accesso a un portafoglio ampiamente diversificato di titoli small cap statunitensi con capitalizzazioni di mercato inferiori a USD 10 miliardi. L’indice di riferimento da cui questo ETF prende il nome sottopone l’universo d’investimento a un’attenta valutazione in base ai criteri ambientali, sociali e di corporate governance e rappresenta circa il 50% delle opportunità d’investimento nel settore delle small cap statunitensi.

Il CSIF (IE) FTSE EPRA Nareit Developed Green Blue UCITS ETF investe invece in un portafoglio globale di titoli immobiliari ecologici e in fondi comuni di investimento immobiliare (Real Estate Investment Trust o REIT). In un contesto di rendimenti bassi, i titoli immobiliari quotati abbinano il reddito stabile da locazione alla protezione a lungo termine contro l’inflazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Etf, in Italia sempre più un successo

Investimenti, c’è tanta carne (alternativa) al fuoco

Tabula, al via l’Etf che guarda agli accordi sul clima di Parigi

NEWSLETTER
Iscriviti
X