Fee only, il primo caso di una scf radiata

A
A
A
di Redazione 2 Luglio 2020 | 11:36

Lo scorso giugno Ocf ha comunicato la radiazione di GLOBAL WEALTH ADVISORY SCF SPA dall’albo unico dei consulenti finanziari.

Come recita la delibera 1394, alla base del provvedimento vi è la nota dell’11 ottobre 2019 (prot. n. 74024/19), notificata in pari data alla Global Wealth Advisory SCF S.p.A., nella persona del legale rappresentante pro tempore, con cui l’Ufficio Vigilanza Albo, in esito alle valutazioni effettuate sulla base delle risultanze acquisite nel corso dell’attività di vigilanza, ha contestato, ai sensi dell’art. 196, comma 2, del TUF, la violazione delle seguenti disposizioni normative:
– art. 18-ter del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, per aver violato le disposizioni relative ai requisiti di indipendenza;
– art. 162, comma 1 del Regolamento Intermediari, adottato con delibera Consob n. 20307 del 15 febbraio 2018, in combinato disposto con l’art. 153, comma 4, dello stesso Regolamento, per aver trasmesso all’Organismo, in sede di ispezione, documenti non rispondenti al vero;

Si tratta del primo caso di una scf radiata dall’Albo unico dei consulenti finanziari. Il testo completo è disponibile qui.

La società era con sede legale a Roma, nata nel 2007 come sim e iscritta nella sezione scf dal dicembre del 2018.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X