Consulenti, chi potrà pagare le tasse in ritardo

A
A
A
Avatar di Redazione 8 Settembre 2020 | 09:20
L’Anasf spiega nel suo sito web gli effetti del Decreto Agosto e indica chi può beneficiare della proroga della seconda rata dell’acconto delle imposte sui redditi e dell’Irap

Una diminuzione del 33% del fatturato nel primo semestre del 2020. È la condizione per i lavoratori autonomi  (compresi i consulenti finanziari) per beneficiare degli effetti del D.L. Agosto e della proroga della seconda rata dell’acconto delle imposte sui redditi e dell’Irap, che possono slittare dal 30 novembre 2020 al 30 aprile 2021.

Ecco di seguito la spiegazione dell’Anasf (clicca qui per leggerla nel sito dell’associazione)

Il D.L. 14 agosto 2020 n. 104 c.d. “D.L. Agosto” ha previsto per i soggetti tenuti a compilare gli ISA, tra cui rientrano anche i CF, la proroga della seconda rata dell’acconto delle imposte sui redditi e dell’IRAP dovuto per il periodo di imposta 2020. Tale termine, ordinariamente previsto per il 30 novembre 2020 è stato prorogato al 30 aprile 2021.

Non tutti i CF possono beneficiare di questa proroga ma sono quelli che hanno subito una diminuzione del fatturato del primo semestre 2020 di almeno il 33% rispetto a quello dello stesso periodo del 2019. Al fine di calcolare la riduzione del fatturato è necessario confrontare l’ammontare risultante dalla somma delle fatture emesse nel periodo gennaio-giugno 2020 con quello relativo alle fatture emesse nel medesimo periodo del 2019.

Il D.L. ha previsto anche la proroga al 15 ottobre 2020 (dal 31 agosto 2020 previsto dal D.L. 18/2020) della sospensione dei termini per il versamento delle somme iscritte a ruolo e dovute all’agente della riscossione. 

Infine, il D.L. Agosto prevede che tutti i versamenti per i quali era stata prevista la sospensione dai precedenti Decreti emanati durante l’emergenza Covid (ritenute, IVA, contributi previdenziali nonché le somme relative alle ritenute alla fonte che il CF non ha subito per il periodo 17 marzo 2020 – 31 maggio 2020) possono essere effettuati nella misura del 50% in un’unica soluzione entro il 16 settembre 2020 o mediante rateizzazione fino ad un massimo di quattro rate. Il restante 50% può essere versato mediante rateizzazione fino ad un massimo di 24 rate mensile a partire dal 16 gennaio 2021. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Anasf ancora protagonista alla World Investor Week

Anasf-JP Morgan, borsa di studio per i neo consulenti

I robo-advisor? Senza l’uomo non c’è consulenza

Consulenti, cercasi finanziamenti post-pandemia

Anticipo Firr, Enasarco ancora nel mirino di Anasf

Consulenti, lo scoglio dei finanziamenti

Anasf, le prime parole del nuovo presidente Luigi Conte

Anasf, inizia l’era di Luigi Conte

XI Congresso Anasf, Bufi: “E’ ora di eliminare il termine fuori sede”

Anasf, due nuovi webinar per i consulenti

Anasf, il nuovo presidente si vota online

Consulenti: Gabanelli esalta i fee only, ma Anasf non ci sta

Anasf, nuova infornata di corsi online per gli associati

Webinar Anasf, ecco tutti gli appuntamenti sul web

Maurizio Bufi e quel telefono che suona sempre

Elezioni Enasarco rinviate, l’ira di Anasf

Coronavirus, la ricetta del consulente

Coronavirus, anche Anasf bussa alla porta di Conte

Coronavirus, Bufi (Anasf): “La Borsa non va chiusa”

Coronavirus, Anasf rinvia il Congresso Nazionale

Auto, i consulenti vogliono lo sconto (fiscale)

Elezioni Anasf, tutti i risultati ufficiali

Anasf, Conte vola verso la presidenza

Elezioni Anasf, affluenza in crescita

ConsulenTia 2020, Anasf si gode un’edizione da record

Anasf, Martano “La parola d’ordine è confronto”

Anasf, l’eredità (importante) di Maurizio Bufi

Bufi, il bilancio di una presidenza

Banche-reti, i consulenti presentano il conto

Consulenti, il calo dei profitti fa discutere

Anasf, seminari 2020: c’è una nuova tappa

Consulenti, la ricetta di Bufi contro il calo dei margini

Elezioni Anasf, liste a confronto: il ricambio generazionale

NEWSLETTER
Iscriviti
X