Consulenti, chi potrà pagare le tasse in ritardo

A
A
A
Avatar di Redazione 8 Settembre 2020 | 09:20
L’Anasf spiega nel suo sito web gli effetti del Decreto Agosto e indica chi può beneficiare della proroga della seconda rata dell’acconto delle imposte sui redditi e dell’Irap

Una diminuzione del 33% del fatturato nel primo semestre del 2020. È la condizione per i lavoratori autonomi  (compresi i consulenti finanziari) per beneficiare degli effetti del D.L. Agosto e della proroga della seconda rata dell’acconto delle imposte sui redditi e dell’Irap, che possono slittare dal 30 novembre 2020 al 30 aprile 2021.

Ecco di seguito la spiegazione dell’Anasf (clicca qui per leggerla nel sito dell’associazione)

Il D.L. 14 agosto 2020 n. 104 c.d. “D.L. Agosto” ha previsto per i soggetti tenuti a compilare gli ISA, tra cui rientrano anche i CF, la proroga della seconda rata dell’acconto delle imposte sui redditi e dell’IRAP dovuto per il periodo di imposta 2020. Tale termine, ordinariamente previsto per il 30 novembre 2020 è stato prorogato al 30 aprile 2021.

Non tutti i CF possono beneficiare di questa proroga ma sono quelli che hanno subito una diminuzione del fatturato del primo semestre 2020 di almeno il 33% rispetto a quello dello stesso periodo del 2019. Al fine di calcolare la riduzione del fatturato è necessario confrontare l’ammontare risultante dalla somma delle fatture emesse nel periodo gennaio-giugno 2020 con quello relativo alle fatture emesse nel medesimo periodo del 2019.

Il D.L. ha previsto anche la proroga al 15 ottobre 2020 (dal 31 agosto 2020 previsto dal D.L. 18/2020) della sospensione dei termini per il versamento delle somme iscritte a ruolo e dovute all’agente della riscossione. 

Infine, il D.L. Agosto prevede che tutti i versamenti per i quali era stata prevista la sospensione dai precedenti Decreti emanati durante l’emergenza Covid (ritenute, IVA, contributi previdenziali nonché le somme relative alle ritenute alla fonte che il CF non ha subito per il periodo 17 marzo 2020 – 31 maggio 2020) possono essere effettuati nella misura del 50% in un’unica soluzione entro il 16 settembre 2020 o mediante rateizzazione fino ad un massimo di quattro rate. Il restante 50% può essere versato mediante rateizzazione fino ad un massimo di 24 rate mensile a partire dal 16 gennaio 2021. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Enasarco, Anasf pronta a fare guerra per i consulenti

ConsulenTia Digital Edition, buona la prima

Ristori, l’appello di consulenti e agenti a Fontana

NEWSLETTER
Iscriviti
X