Fisco, un oracolo saprà tutto di voi

A
A
A
di Redazione 24 Settembre 2020 | 10:54

Un cervellone elettronico è il nuovo strumento dell’Agenzia delle Entrate per prevedere la propensione all’evasione dei contribuenti, con sorvegliato speciale il mondo delle partite Iva. Lo riporta un articolo di ItaliaOggi, che fa riferimento a un’audizione davanti alle Camere dello scorso 14 settembre di Ernesto Maria Ruffini, direttore dell’Agenzia delle Entrate. Il meccanismo sta operando in via sperimentale in alcune delle direzioni regionali più importanti e opera mediante l’utilizzo dell’intelligenza artificiale.

Il tutto è basato su un software che funziona sulla base di un algoritmo capace di raggruppare la rete di contatto del contribuente. L’elaborazione prende in considerazione un database, frutto dell’inserimento di dati e numeri degli accertamenti degli anni passati, sia quelli con esito positivo sia quelli con esito negativo. L’oracolo fiscale, come lo definisce ItaliaOggi, è alimentato con i dati che arrivano anche dalle dichiarazioni, dall’e-fattura, dall’archivio rapporti continuamente aggiornato. L’Agenzia fa l’interrogazione e l’oracolo risponde restituendo un elenco di possibili soggetti a cui assegna un voto sul livello di probabilità e propensione all’evasione. Le liste così ricavate saranno la bussola per i controlli anche prima che si presenti la dichiarazione, lavorando sulle probabilità presenti in archivio in funzione predittiva. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X