Mediobanca, Del Vecchio sale all’11%

A
A
A
di Redazione 3 Dicembre 2020 | 11:30

L’ascesa di Del Vecchio in Mediobanca non si arresta. Attraverso la holding Delfin è salito ancora nel capitale di Piazzetta Cuccia, arrotondando la sua partecipazione dal 10,16 all’11%.

Come racconta un articolo di Repubblica, a inizio ottobre Del Vecchio aveva superato la quota del 10% nel capitale di Mediobanca ma all’assemblea per il rinnovo del cda ha votato la lista Assogestioni, senza a presentare una lista propria. Ricordiamo che ha più volte dichiarato di considerare Mediobanca un “investimento finanziario” e di avere l’obiettivo di “garantire stabilità e sostenere la crescita”, escludendo esplicitamente di voler “acquisire il controllo”.

Per il momento Del Vecchio ha scelto di non intervenire attivamente sulla governance, e finora si è comportato di conseguenza. Il mercato però si interroga sul futuro dato che l’imprenditore è il primo singolo azionista di Mediobanca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mediobanca, quell’incontro tra Del Vecchio e Nagel

Doris, il patto su Mediobanca tiene duro (almeno per ora)

Mediobanca, l’offensiva di Del Vecchio

NEWSLETTER
Iscriviti
X