Finito il ribasso dei tassi in Polonia. Gli Etf sull’equity dell’Est Europa

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Aprile 2015 | 15:30

Ecco un recente report di Raiffeisen Capital Management. “In Polonia l’indice manifatturiero ha superato nettamente i 50 punti e quindi segnala una dinamica economica maggiore dell’industria. D’altra parte, la crescita del PIL nel 4° trimestre è stata leggermente inferiore alle attese. Il tasso d’inflazione si attesta a -1,3% e si trova quindi chiaramente in territorio deflazionistico. Il taglio dei tassi d’interesse all’inizio di marzo da parte della banca centrale non è stato dunque una sorpresa, con lo 0,50% è stato, tuttavia, superiore alle previsioni. La banca centrale ha segnalato allo stesso tempo la fine del ciclo di taglio dei tassi d’interesse, anche se ci sono già state simili dichiarazioni altre volte in passato. A febbraio, i rendimenti delle obbligazioni hanno piuttosto seguito il trend dei rendimenti Usa e, contrariamente ai rendimenti del Bund tedesco in leggero calo, sono aumentati. Nel complesso, lo zloty ha fatto registrare una performance un po’ più solida e ha tratto profitto dal sentiment migliore nei confronti dell’Europa centrale. L’autorità di vigilanza polacca sta discutendo la conversione in zloty dei prestiti in franchi svizzeri sottoscritti da molti polacchi, per i quali le banche dovrebbero assumersi una parte delle perdite valutarie. A questo proposito, però, non ci sono ancora dichiarazioni definitive”.
Per investire sul Paese est europeo sono disponibili numerosi Etf, anche se nessuno di essi investe unicamente sulle azioni polacche: Amundi Msci East Europe ex Russia, Db X-TrackersMsci Em East europe, Ishares Msci East Europe Capped, Lyxor Etf East Europe, Spdr Msci Em Europe.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Le economie dell’Est Europa restistono al coronavirus

Etf a confronto: Azionari Europa emergente

Emergenti est Europa, Polonia in lieve ripresa e crescita robusta Ungheria

NEWSLETTER
Iscriviti
X