Da SG due nuove obbligazioni a tasso fisso in rubli

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Aprile 2015 | 17:15

Société Générale ha emesso sul mercato Euro Tlx due nuove obbligazioni a tasso fisso in rubli con potezione parziale in euro. Nel dettaglio, le Obbligazioni 10,5% in Rublo Russo (codice Isin XS1180014604 e scadenza a due anni) pagano, al termine di ogni anno, una cedola lorda pari al 10,5% del Valore Nominale in Rublo Russo. A scadenza, le obbligazioni rimborsano 100% del Valore Nominale in Rublo Russo. Le Obbligazioni 8% in Rublo Russo con 50% protezione in Euro (isin XS1180012228, scadenza due anni) pagano, al termine di ogni anno, una cedola lorda pari al 8% del Valore Nominale in Rublo Russo. A scadenza, le obbli-gazioni rimborsano 100% del Valore Nominale in Rublo Russo che, grazie alla protezione, avrà un controvalore minimo in Euro pari al 50% del Valore Nominale in Rublo Russo conver-tito in Euro al tasso di cambio pari al 62,7772 (data di rilevazione: 30/03/2014).

Le cedole sono al lordo dell’effetto fiscale: l’aliquota d’imposta attualmente in vigore per que-ste obbligazioni è pari al 26%.
La valuta di emissione e di negoziazione è il Rublo Russo: il tasso cedolare e la garanzia a scadenza del Valore Nominale sono quindi espressi in questa valuta.
La valuta di regolamento è l’Euro: il pagamento delle cedole ed il rimborso del capitale, così come l’acquisto e la vendita su Euro TLX, avvengono in Euro senza commissioni di cambio valuta.

Attenzione quindi: il controvalore in Euro delle cedole e del capitale può variare in modo favorevole o sfavorevole per l’investitore a seconda della variazione del tasso di cambio. Un apprezzamento dell’Euro rispetto al Rublo Russo avrà un impatto negativo sul rendimento delle obbligazioni, e vice versa un deprezza-mento dell’Euro rispetto al Rublo Russo avrà un impatto positivo sul rendimento delle obbligazioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Ubs: “Il franco dovrebbe indebolirsi”

Forex: l’Euro prova a combattere i ribassi

Terrore sui mercati: arriva la variante africana

NEWSLETTER
Iscriviti
X