Alcoa chiude in utile, ma pesa il super dollaro

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 9 Aprile 2015 | 10:10

Torna in utile Alcoa. Il gruppo dell’alluminio, che per consuetudine da l’avvio alla stagione delle trimestrali di Wall Street ha infatti chiuso il Q1 con 195 milioni di profitti netti, che si vanno a confrontare con una perdita di 178 milioni lo scorso anno. Tuttavia nell’after market il titolo è sceso di circa il 3%, dato che il fatturato consolidato è stato solo di 5,82 miliardi di dollari: in crescita del 6,7%, ma sotto il consensus, che indicava ricavi per 5,94 miliardi. “Colpa” probabilmente del super dollaro, con cui ora tutte le big cap statunitensi dovranno fare i conti. In linea generale, ora, a Wall Street si attendono un calo per i settori delle Utility, dei Consumer staples (beni di prima necessità), dei Material e dell’Energy. Previsti invece in crescita i tecnologici, il Biotech e l’Healthcare. Oltre chiaramente al comparto finanziario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Alluminio, scioperi in Australia e dazi Usa fanno balzare i prezzi. Gli Etc a Piazza Affari

Alluminio alle prese con i dazi Usa. Gli effetti sulla commodity e su Alcoa

Dow oltre il muro dei 20.000 punti in scia ai risultati di Alcoa

NEWSLETTER
Iscriviti
X