Accordo economico tra Grecia e Russia “difficile da immaginare”

A
A
A
di Finanza Operativa 9 Aprile 2015 | 16:00

di Anastasia Nesvetailova, docentre presso la City University London

È difficile immaginare che l’entusiasmo attuale verso i rapporti Grecia-Russia potrà trasformarsi in un concreto aiuto economico della Russia alla Grecia. Certamente non basterà a risolvere i problemi finanziari della Grecia. Attualmente l’economia russa è in crisi e non può permettersi di estendere l’aiuto finanziario alla Grecia. Ma alcune concessioni economiche, come un prezzo agevolato per il gas russo trasportato attraverso il nuovo gasdotto turco o le acquisizioni da parte della Russia di compagnie greche fallite, sono sul tavolo. Quando Cipro, paradiso fiscale e più grande investitore diretto in Russia, è stato colpito dalla crisi finanziaria nel 2012, la Russia – a quel tempo in una situazione economica molto più forte – non l’ha salvato. Diversamente da Cipro, che sta covando la maggior parte del capitale russo, la quota della Grecia nel commercio estero della Russia è marginale. La Grecia rappresenta il 0,3% delle importazioni della Russia – soprattutto prodotti alimentari e farmaceutici – e lo 0,5% delle esportazioni della Russia – per la maggior parte risorse naturali.

I benefici economici per la Russia sono “discutibili” Per la Russia, i vantaggi economici di molti di questi potenziali investimenti sono discutibili. Ed è chiaro che entrambe le parti stanno usando questo momento per una sontuosa gesticolazione politica a breve termine diretta all’UE. I vantaggi di qualsiasi accordo economico per la Russia, nel quadro attuale, sono incerti. I consumatori russi vorrebbero vedere frutta fresca e verdura nei loro supermercati”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X