Commodity, zinco e piombo di nuovo sugli scudi. Gli Etc a Piazza Affari

A
A
A
di Finanza Operativa 10 Aprile 2015 | 17:00

Le quotazioni dei metalli industriali tornano a recuperare terreno in chiusura di una settimana che ha visto andamenti contrastanti, mentre il dollaro ha ripreso a rafforzarsi dopo il test ai massimi di periodo in zona 1,10 a inizio settimana contro euro. Zinco e piombo si mostrano i metalli migliori in questa fase con una performance positiva per la sesta seduta consecutiva “che ha – affermano gli analisti di Wings Partners Sim – portato alla violazione di livelli di resistenza tecnica che alimentano il movimento ascendente costringendo i fondi posizionati short a chiudere le posizioni aperte”.

Lo short covering (ossia la ricopertura delle posizioni ribassiste) – spigano nel dettaglio da Wings Partners – ha portato in mattinata lo zinco sopra i 2.200 dollari per tonnelata a testare i massimi dell’anno capitalizzando un rialzo di oltre 200 dollari rispetto ai minimi dello scorso mese, mentre il piombo avvicina l’area dei 1.780 dollari, in recupero di circa 300 dollari dai minimi del 18 marzo. A favorire il movimento rialzista la discesa delle scorte ufficiali che testimonia quella situazione di scarsità annunciata da diverso tempo.

Per sfruttare il potenziale ulteriore allungo di zinco e piombo, a Piazza Affari sono disponibili una serie di Etc: l’Etfs Zinc, l’Etfs Eur Daily Hedged Zinc, l’Etfs Lead, l’Etfs Daily Leveraged Zinc e l’Etfs Daily Leveraged Lead.     G.R.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali: il punto tecnico di Alessandro Aldrovandi

Mercati, commodity: il rame resta l’osservato speciale

Mercati: i target di Goldman Sachs su indici azionari, valute e commodity

NEWSLETTER
Iscriviti
X