Azioni e investimento in dividendi, ecco come rispondere alla “nuova neutralità”

A
A
A
di Finanza Operativa 13 Aprile 2015 | 16:00

A cura di Brad Kinkelaar, gestore del PIMCO Dividend and Income Builder Fund
“Il nostro scenario di lungo periodo “Nuova neutralità”, unitamente a un contesto di tassi in lento rialzo potrebbe favorire non solo le azioni in generale, ma anche l’investimento in dividendi in particolare. Ma gli investitori devono prestare attenzione all’approccio ai dividendi scelto e selezionarne uno che risponda ai loro obiettivi. È importante comprendere che se il rendimento può sembrare allettante oggi, il rendimento totale è una strada a due sensi e le perdite in conto capitale possono annullare in poco tempo anche un consistente dividend yield.
Numerosi settori tradizionalmente ad alto rendimento presentano attualmente valutazioni storicamente elevate che potrebbero tornare verso la media in caso di rialzo dei tassi d’interesse. Se è vero che l’acquisto di un paniere di azioni con i più alti dividend yield è una scelta rischiosa in un contesto di tassi in aumento, i gestori che utilizzano i dividendi nel modo giusto possono creare un portafoglio in grado di sovraperformare anche in un contesto di tassi in rialzo.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Janus Henderson nomina il nuovo Head of Operations

Fondi, private equity: la competenza umana batte i track record

Fondi, da Pictet AM un ELTIF sul settore immobiliare

NEWSLETTER
Iscriviti
X