Lo Smi tiene a fatica la soglia a 9.300

A
A
A
di Finanza Operativa 15 Aprile 2015 | 08:55

Per lo Smi quella di ieri è stata la terza seduta caratterizzata da massimi e close decrescenti. Nel dettaglio ieri il derivato, dopo un avvio a 9.293 e un top a 9.321, ha iniziato a scivolare fino a 9.266 chiudendo infine a 9.301 punti. Con la tenuta di 9.300 è stato così colto pertanto il primo target al rialzo a 9.320, mentre la violazione di 9.280 ha portato all’apertura di posizioni short ma il primo obiettivo ribassista è stato mancato di 1 solo punto (l’obiettivo era  a 9.265. il minimo è stato a 9.266). Nel frattempo la media mobile è ancora in crescita e vale ora 9.114, mentre lo Stocastico veloce ha già crossato al ribasso la propria trigger line e si appresta a uscire dall’ipercomprato. Dal punto di vista tecnico Continua a leggere su FinanzaOperativa.ch.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Svizzera: per Swatch è finito il tempo di essere tra i big dello Smi

Mercati, la Svizzera festeggia gli Europei con un nuovo top a Zurigo. Gli Etf a Piazza Affari

Mercati, Borsa svizzera ancora in rally. Tutti gli Etf a Piazza Affari

NEWSLETTER
Iscriviti
X