Cfo e Banca Zarattini insieme nella Timeo Neutral Sicav

A
A
A
di Finanza Operativa 5 Maggio 2015 | 12:30

Cfo Sim e Banca Zarattini uniscono le forze e insieme propongono Timeo Neutral Sicav. Si tratta di un fondo lussemburghese costituito nel 2003 dall’istituto elvetico con la denominazione di Neutral Sicav e che ora viene potenziato con l’aggiunta di due nuovi comparti, gestiti direttamente da Cfo, accanto a quelli già in essere e che comprendono tra gli altri fondi azionari long only su Europa e globali e obbligazionari. E che già ora ha masse in gestione superiori  ai 220 milioni di euro. “L’operazione conferma ancora una volta la strategia di sviluppo del gruppo per linee esterne – commenta Andrea Caraceni, Amministratore Delegato di Cfo Sim – In particolare la scelta dello strumento Sicav e della giurisdizione lussemburghese costituiscono la testa di ponte per aprirsi al mercato internazionale dei family office e wealth manager e sono anche la soluzione ideale per approcciare una clientela retail sul mercato domestico”.
Tutti i comparti hanno come key driver la gestione e il controllo del rischio, tanto che alcuni di essi vengono gestiti con la metodologia risk parity e risk budgeting. I due nuovi comparti saranno dei long/short, uno sull’America e uno sull’Europa, denominati America 38 ed Europa 38 che saranno proposti sia a investitori istituzionali sia retail. I due comparti si propongono di realizzare performance in qualsiasi contesto di mercato, grazie alla selezione delle migliori 38 azioni dagli universi investibili dello Stoxx600 e dell’S&P500: la selezione dei titoli avviene con modelli proprietari quantitativi e consiste nell’inserire in portafoglio due titoli per ognuno dei 19 comparti in cui sono divisi Stoxx 600 ed S&P500. Alla gestione discrezionale viene invece affidata il lato short, con il Comitato di investimenti che giudica quanta parte del portafoglio coprire con posizioni al ribasso sui rispettivi indici.
I comparti di Timeo Neutral Sicav, già presenti sulla piattaforma Allfunds, saranno distribuiti prossimamente da banche e reti di promotori con cui sono in corso contatti, ma una sembra già certa. È quella di Ubi Banca, con cui Cfo ha già stretti contatti, avendone rilevato nei mesi scorsi la società fiduciaria. Come alternativa, ma al momento appare meno probabile, la possibilità di quotare i fondi direttamente a Piazza Affari, come già previsto dallo statuto della Sicav.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Intermobiliare non reagisce a cessione Bim Suisse

Banca Intermobiliare non reagisce in borsa alla cessione di Bim Suisse

Timeo Neutral Sicav chiude il 2015 con un +8,8%

NEWSLETTER
Iscriviti
X