Smi in caduta sotto 9.000. Raggiunti il sesto target al rialzo e il terzo al ribasso

A
A
A
di Finanza Operativa 6 Maggio 2015 | 08:45

Mattinata al rialzo per lo Smi future che dopo un avvio a 9.065 si spinge fino a 9.175 punti, quasi a sfiroare la media a 21 sedute. Da questi livelli, tuttavia, il derivato inizia uan lunga fase discendente ceh riporta i corsi pria sul livello di apertura e quindi fino al minimo di 8.976 punti, con close finale a quota 8.984. Lo Stocastico rimane così in forte ipervenduto e appiattito sulla propria trigger line, mentre la media a 21 ora viaggia a 9.191 punti. La mattinata ha fornito spunti interessanti e il superamento di 9.070 punti ha consentito operazioni long fino al raggiungimento del sesto obiettivo a 9.160 (il settimo era posizionato a 9.180). La successiva discesa e il ritorno dei corsi al di sotto di 9.035 ha poi fatto scattare anche posizioni short che hanno permesso di raggiungere il terzo obiettivo ribassista a 8.985 (il quarto era a 8.970). Continua a leggere su FinanzaOperativa.ch.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Svizzera: per Swatch è finito il tempo di essere tra i big dello Smi

Mercati, la Svizzera festeggia gli Europei con un nuovo top a Zurigo. Gli Etf a Piazza Affari

Mercati, Borsa svizzera ancora in rally. Tutti gli Etf a Piazza Affari

NEWSLETTER
Iscriviti
X