Cosa è successo sui mercati azionari cinesi e cosa dobbiamo aspettarci ora?

A
A
A
di Finanza Operativa 8 Maggio 2015 | 17:00

A cura del team multi asset di M&G Investments
Se aveste investito su azioni cinesi quotate a Hong Kong (azioni “H”) 3 settimane fa (27 marzo 2015), dopo otto giornate di negoziazione avreste ottenuto un guadagno del 23%. Cosa sta succedendo? Buone notizie a livello dei profitti? Dati economici positivi?
Nessuna di queste ragioni. Di fatto, i dati hanno deluso. Le cifre pubblicate lunedì mostrano che le esportazioni cinesi, invece di apprezzarsi dell’8-10% negli ultimi 12 mesi, come previsto dagli analisti, sono piuttosto calate del 15% . Tuttavia, il mercato delle azioni H ha reagito con un guadagno del 4,3%.
Dunque, cosa è successo? Le ragioni delle oscillazioni recenti sono in effetti più inusuali e sono legate ad un programma di liberalizzazione finanziaria che ha permesso agli investitori della Cina continentale di acquistare azioni quotate sul listino di Hong Kong, aprendo al contempo il mercato cinese “onshore” (azioni A) agli investitori stranieri.
Continua a leggere su Episode Blog

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, Cina: la view di Gam Italia Sgr

Asset allocation: la Cina vista da Lemanik

Asset allocation, bond: l’enigma cinese sotto la lente di JP Morgan AM

NEWSLETTER
Iscriviti
X