State Street: migliora la fiducia degli investitori. Ma solo in Nord America

A
A
A
di Finanza Operativa 1 Luglio 2015 | 10:30

La fiducia degli investitori secondo State Street mostra un miglioramento: a giugno, l’indice a livello globale è salito a quota 127, 5,6 punti in più rispetto al mese di maggio. L’indice, nel dettaglio, ha registrato un incremento di 11,7 punti in Nord America, mentre è calato di 10,3 punti in Asia, attestandosi rispettivamente a 142,9 e 87,6. In Europa assistiamo invece a un calo di 1,2 punti, a 102,5.

“La mancanza di un sentiment aggressivo da parte della Fed e una riduzione delle guidance per i tassi alla fine dell’esercizio 2016 e 2017 hanno determinato una spinta del sentiment in Nord America”, ha commentato Ken Froot. “Sarà interessante vedere come i mercati del lavoro più forti e l’inflazione core negli Stati Uniti compenseranno le preoccupazioni per il primo rialzo dei tassi”.

“Fino al 24 giugno, c’erano pochi segnali di incertezza sulla Grecia che impattavano sulla fiducia degli investitori. Anche se la fiducia degli investitori con sede in Europa è scesa, il calo è stato marginale e non sufficiente a compensare un aumento della fiducia negli Stati Uniti “, ha aggiunto Michael Metcalfe, senior managing director e head of Global Macro Strategy di State Street Global Markets. “Dovremo aspettare i dati del mese prossimo per vedere se tutto questo è stato dovuto alla fiducia mal riposta in una risoluzione della questione greca o se gli effetti di un contagio dalla Grecia sono in realtà temuti meno di prima”.

ICI-Chart_June_small

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: mercati europei tra nuovi timori e ripresa economica

Investimenti, Europa: un mix di ottimismo e prudenza

Mercati: trimestrali pronte a stupire

NEWSLETTER
Iscriviti
X