Lyxor quota Smart Cash, il primo etf attivo di liquidità

A
A
A
di Finanza Operativa 8 Giugno 2015 | 14:00

Lyxor ha quotato a Piazza Affari del Lyxor UCITS ETF SMART CASH (Isin: LU1190417599), il primo ETF attivo di liquidità che si pone come alternativa innovativa rispetto a fondi monetari, depositi bancari e strumenti finanziari di breve termine.
Il nuovo ETF, lanciato il 2 marzo 2015 e disponibile su Borsa Italiana a partire dal 9 giugno, segna l’esordio di Lyxor nel segmento degli ETF attivi. Lo strumento replica la strategia Smart Cash – già applicata da tempo e con successo da un fondo attivo di Lyxor – e offre la possibilità di ottenere un rendimento superiore agli attuali tassi monetari a breve termine, sfruttando opportunità di investimento sostanzialmente basate su pronti contro termine e, perciò, senza dover fare leva su rischi significativamente maggiori di tasso e di controparte.
Il rendimento stimato atteso su base annua è di circa 20 bps sopra l’Eonia (già al netto del TER dell’ETF) e lo strumento si presta ad essere utilizzato anche come parcheggio di liquidità di brevissimo termine. Fino ad oggi, giorno dopo giorno, la NAV dell’ETF è sempre stata crescente1.
“Ci rivolgiamo a fondi, società corporate e a tutti quegli investitori che vedono remunerata la propria liquidità con tassi estremamente contenuti se non addirittura negativi – spiega Marcello Chelli, referente per l’Italia dei Lyxor ETF. Al riguardo, per preservare la bontà dello strumento, assicureremo condizioni di negoziazione eccezionali grazie ad uno spread bid-ask di un decimo di basis point (0,001%). Inoltre lo strumento, che può essere negoziato in tempo reale sia su Borsa Italiana sia OTC (Over The Counter), prevede la liquidazione non solo a T+2, ma anche a T+1 (solo per gli investitori istituzionali che operano OTC e solo previa conferma del proprio broker): ciò garantirà ai nostri investitori la massima flessibilità nella gestione di improvvisi deficit o surplus di liquidità”.
Il nuovo ETF è il comparto di una Sicav lussemburghese armonizzata UCITS IV, prevede un lotto minimo di negoziazione di circa 1.000 Euro, ha un costo totale estremamente contenuto (attualmente il TER è di 0,05% all’anno) ed ha un patrimonio di circa 535 milioni di Euro (fonte: Bloomberg al 04/06/2015).
Il nuovo Lyxor UCITS ETF SMART CASH si affianca allo storico Lyxor UCITS ETF EURO CASH che da 8 anni persegue un obiettivo di rendimento pari all’Eonia e che attualmente ha un TER annuo nullo (0%) per tener conto del contingente contesto dei tassi.
L’ETF, per raggiungere i propri obiettivi di rendimento, può investire in una pluralità di strumenti e contratti: attualmente, su base giornaliera il patrimonio dell’ETF è investito per circa il 100% in titoli fisici e per circa lo 0% in un money market swap a tre mesi con Societe Generale con liquidazione (reset) giornaliera al fine di annullare / mitigare il rischio di controparte.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, State Stret lancia la classe con copertura in euro del Corporate Esg US

Banche, proroga UE sulla cartolarizzazione dei crediti in sofferenza. Gli Etf sul settore

Etp, raccolta in calo per il secondo mese consecutivo

NEWSLETTER
Iscriviti
X