Lyxor quota Smart Cash, il primo etf attivo di liquidità

A
A
A
di Finanza Operativa 8 Giugno 2015 | 14:00

Lyxor ha quotato a Piazza Affari del Lyxor UCITS ETF SMART CASH (Isin: LU1190417599), il primo ETF attivo di liquidità che si pone come alternativa innovativa rispetto a fondi monetari, depositi bancari e strumenti finanziari di breve termine.
Il nuovo ETF, lanciato il 2 marzo 2015 e disponibile su Borsa Italiana a partire dal 9 giugno, segna l’esordio di Lyxor nel segmento degli ETF attivi. Lo strumento replica la strategia Smart Cash – già applicata da tempo e con successo da un fondo attivo di Lyxor – e offre la possibilità di ottenere un rendimento superiore agli attuali tassi monetari a breve termine, sfruttando opportunità di investimento sostanzialmente basate su pronti contro termine e, perciò, senza dover fare leva su rischi significativamente maggiori di tasso e di controparte.
Il rendimento stimato atteso su base annua è di circa 20 bps sopra l’Eonia (già al netto del TER dell’ETF) e lo strumento si presta ad essere utilizzato anche come parcheggio di liquidità di brevissimo termine. Fino ad oggi, giorno dopo giorno, la NAV dell’ETF è sempre stata crescente1.
“Ci rivolgiamo a fondi, società corporate e a tutti quegli investitori che vedono remunerata la propria liquidità con tassi estremamente contenuti se non addirittura negativi – spiega Marcello Chelli, referente per l’Italia dei Lyxor ETF. Al riguardo, per preservare la bontà dello strumento, assicureremo condizioni di negoziazione eccezionali grazie ad uno spread bid-ask di un decimo di basis point (0,001%). Inoltre lo strumento, che può essere negoziato in tempo reale sia su Borsa Italiana sia OTC (Over The Counter), prevede la liquidazione non solo a T+2, ma anche a T+1 (solo per gli investitori istituzionali che operano OTC e solo previa conferma del proprio broker): ciò garantirà ai nostri investitori la massima flessibilità nella gestione di improvvisi deficit o surplus di liquidità”.
Il nuovo ETF è il comparto di una Sicav lussemburghese armonizzata UCITS IV, prevede un lotto minimo di negoziazione di circa 1.000 Euro, ha un costo totale estremamente contenuto (attualmente il TER è di 0,05% all’anno) ed ha un patrimonio di circa 535 milioni di Euro (fonte: Bloomberg al 04/06/2015).
Il nuovo Lyxor UCITS ETF SMART CASH si affianca allo storico Lyxor UCITS ETF EURO CASH che da 8 anni persegue un obiettivo di rendimento pari all’Eonia e che attualmente ha un TER annuo nullo (0%) per tener conto del contingente contesto dei tassi.
L’ETF, per raggiungere i propri obiettivi di rendimento, può investire in una pluralità di strumenti e contratti: attualmente, su base giornaliera il patrimonio dell’ETF è investito per circa il 100% in titoli fisici e per circa lo 0% in un money market swap a tre mesi con Societe Generale con liquidazione (reset) giornaliera al fine di annullare / mitigare il rischio di controparte.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

A ITForum Etn tematici e certificati Recovery Bonus sotto la lente

Etf, da Global X due nuovi strumenti su argento e uranio

ITForum: i future e gli Etf spiegati dagli esperti di Borsa Italiana

NEWSLETTER
Iscriviti
X