Cfa Italy ETF Allocation Awards, ecco i vincitori

A
A
A
di Finanza Operativa 1 Luglio 2015 | 17:20

E’ giunta al termine la terza edizione dei “ETF Asset Allocation Awards”, la competizione di rendimento assoluto fra portafogli virtuali investiti in Exchange Traded Product organizzata da CFA Society Italy – l’associazione globale di professionisti nel settore finanziario, costituita da gestori di portafoglio, analisti, consulenti finanziari, docenti e altri professionisti del settore – e iShares – piattaforma ETF di BlackRock.
L’iniziativa, aperta agli investitori professionali e ai soci di CFA Society Italy, ha visto la partecipazione di 265 esperti che si sono confrontati nella gestione di portafoglio, con un capitale virtuale di 1 milione di euro e un panel di oltre 50 ETF di iShares disponibili su Borsa Italiana, nel periodo dal 1° marzo al 5 giugno.

Nella categoria “generale”, rivolta a tutti gli investitori professionali, si sono distinti per rendimenti totali più elevati i portafogli di:
1° posto – Andrea Paganini (Alpe Adria) con un rendimento pari a 12,28%;
2° posto – Marco Grecchi (BG Fund) con un rendimento pari a 9,84 %;
3° posto – Claudio Longari (Banca Centropadana) con un rendimento pari a 8,67%;

Nell’ambito della categoria “specifica”, dedicata ai soli Soci CFASI, sono stati premiati i portafogli di:
1° posto – Marco Ossoli (comparto assicurativo italiano) con un rendimento pari a 8,1%;
2° posto – Gilberto Andrea Pella (Fineco Bank) con un rendimento pari a 6,65%;
3° posto – Roberto Vendramin (Archeide) con un rendimento pari a 6,59%;

“L’ETF Allocation Awards è nata da un’idea di CFA Italy ed è stata realizzata attraverso il sostegno e l’impegno di BlackRock/iShares con l’idea di evidenziare, attraverso un gioco, le classi di attivi privilegiate dai professionisti del settore finanziario italiano” afferma Matteo Cassiani, CFA, Presidente di CFA Society Italy. “Per CFA Italy si tratta di un’ottima occasione di incontro tra i propri associati, operatori del settore, e tutto il panorama degli investitori istituzionali italiani. Allo stesso tempo, grazie al supporto di iShares, l’iniziativa ci dà l’opportunità per dare visibilità alle molteplici iniziative educational dell’associazione ed ai principi cardine dello stretto codice deontologico seguito dai circa 400 professionisti italiani con certificazione CFA, principi basati sull’importanza di mettere gli interessi dei clienti al primo posto”.

Andrea Paganini, 1° classificato nella categoria generale ha così commentato il suo riconoscimento: “L’andamento del portafoglio ha registrato una buona partenza grazie alla concentrazione iniziale sull’azionario dell’Eurozona. Tra metà aprile e metà maggio ho mantenuto l’intero portafoglio parcheggiato sugli ETF più conservativi in euro, evitando sia la svalutazione del dollaro che la caduta dell’obbligazionario a lunga scadenza e permettendo di guadagnare un importante vantaggio sui concorrenti con una volatilità finale del portafoglio di solo il 13%”.

Marco Ossoli, 1° classificato per la sezione CFASI ha così spiegato la sua adesione: “E’ stata una sfida, partita come “gioco”, che si è man mano tramutata in una competizione avvincente. Compagni di viaggio come Cina, Russia, Brasile hanno aiutato, nella fase iniziale, a recuperare dopo una prima allocazione particolarmente bilanciata che è proseguita con ridotta esposizione azionaria al di fuori dell’area Euro. Negli ultimi giorni di competizione questo atteggiamento maggiormente prudente ha permesso di contenere le perdite in una fase di mercato delicata per tutte le asset class”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

BlackRock e iCapital Network, una partnership per il wealth manager

Top 10 Bluerating: BlackRock sulle vette globali

Fondi, per BlackRock arriva l’ok da Pechino a operare in Cina

NEWSLETTER
Iscriviti
X