Lugano commodity Forum, per Schroders è di nuovo il momento di investire sulle materie prime

A
A
A
di Finanza Operativa 8 Giugno 2015 | 16:00

“E’ tornato il momento di puntare sulle commodities”. Parola di Christopher Wike, gestore di Schroders, che in una conferenza durante il Lugano commodity Forum ha affermato: “i rendimenti attuali sul mercato obbligazionario sono, a dir poco, insoddisfacenti, il rapporto tra massa monetaria M2 la quantitò d’oro disponibile è drasticamente aumentata negli ultimi mesi e il pericolo che l’inflazione torni a crescere è reale, i rischi geopolitici stanno aumentando (11 nazioni sono al momento in guerra), infine la correlazione tra le materie prime e le altre asset class resta molto bassa permettendo un’efficiente diversificazione del portafoglio”.

Quali però le commodities da preferire? Secondo Wike da preferire sono il petrolio, tecnicamente ora pronto per invertire di nuovo rotta con decisione, le materie prima del settore agricolo, in un drammatico deficit a livello mondiale, e l’oro, attualmente sottovalutato.      G.R.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Commodity: l’India blocca l’export di grano. I target e gli Etc a Piazza Affari

Mercati, commodity: prezzi in rapida contrazione

Asset allocation: il valore strategico delle commodity

NEWSLETTER
Iscriviti
X