Bnl e Sace, 150 milioni per l’internazionalizzazione dell’agro-alimentare italiano

A
A
A
di Finanza Operativa 6 Luglio 2015 | 15:30

Bnl gruppo Bnp Paribas e Sace confermano il proprio impegno a favore dell’internazionalizzazione delle imprese come fattore di stimolo e crescita dell’economia reale e lanciano una nuova iniziativa, “FoodExport”, dedicata nello specifico alle aziende italiane che operano nell’agro-alimentare per il loro sviluppo all’estero.
Con questo nuovo progetto, Bnl e Sace mettono a disposizione delle imprese del settore 150 milioni di euro di finanziamenti per sostenere le esigenze di capitale circolante in grado di rispondere ai fabbisogni economico-finanziari specifici delle aziende di tutti i comparti della filiera, oltre a supportare la realizzazione di investimenti commerciali, produttivi o promozionali in una logica di accompagnamento dell’azienda nel suo sviluppo di medio e lungo periodo.
L’azione sinergica di Bnl e Sace consente alle imprese di accedere alle  soluzioni assicurativo-finanziarie più idonee a supportare e semplificare l’ingresso e l’operatività sui mercati globali: assicurazione e smobilizzo dei crediti internazionali; finanziamento delle sedi all’estero delle imprese italiane; tesoreria internazionale; mitigazione dei rischi di cambio; garanzie di fornitura; finanziamento degli acquirenti esteri.
FoodExport s’inserisce nell’ambito di una partnership consolidata tra Bnl e Sace che negli anni ha consentito di erogare circa 250 milioni di euro di finanziamenti a sostegno dei piani di sviluppo internazionale di imprese italiane d’eccellenza, in settori chiave per il Made in Italy come l’agroalimentare o la meccanica.
La presenza del gruppo Bnp Paribas in 75 paesi nel mondo e la possibilità, da parte di Sace, di assicurare operazioni in 189 paesi consentono alle  imprese del “food” di disporre di una piattaforma specialistica per le loro esigenze di export, con team attivi direttamente in mercati ad alto potenziale nei quali gli imprenditori italiani già operano o vogliano implementare la propria attività.
Sace ha maturato una significativa esperienza in tutti i comparti della filiera agroalimentare, incluso il settore vitivinicolo, nel quale il Guppo Bnp Paribas vanta un’importante expertise ed è riconosciuto come operatore primario in mercati come Francia, Stati Uniti e Italia, dove il business del vino è diffuso e rappresenta eccellenza e qualità di produzione apprezzate nel mondo.
Con FoodExport, Bnl e Sace mettono inoltre a disposizione dell’agro-alimentare italiano, servizi e soluzioni di “factoring internazionale”, strumento che permette di supportare il business delle imprese nazionali nei confronti di controparti estere, mitigando i rischi di credito ed ottimizzando la gestione di incassi e pagamenti.
Bnl offre, inoltre, una piattaforma evoluta di cash management per ottimizzare la gestione della tesoreria domestica internazionale ed è in grado di assicurare, insieme a Sace, piena operatività anche nella valuta cinese Renmbinbi, consentendo ai clienti di valorizzare questa nuova opportunità per accrescere il business con la Cina. E’ garantita l’operatività anche in altre divise internazionali.
Bnl e Sace, infine, sono da tempo impegnata nello sviluppo delle Reti d’Impresa, strumento che consente di mettere a fattore comune progetti ed investimenti di diverse realtà imprenditoriali per il loro sviluppo all’estero, aumentandone forza e competitività per meglio affrontare le sfide dei mercati internazionali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Procapite: Mediobanca miglior gruppo, ISPB stacca tutti

Consulenti, ecco chi sono i talenti più promettenti delle reti

Bnl Bnp Paribas LB, 11 miliardi di motivi per essere orgogliosi

NEWSLETTER
Iscriviti
X