Connettività e sicurezza, tendenze chiave nel settore automotive

A
A
A
di Finanza Operativa 9 Luglio 2015 | 13:30

Con la continua e rapida evoluzione della tecnologia, gli aggiornamenti over-the-air stanno diventando fondamentali per aumentare il valore dei veicoli e offrire un’esperienza ottimale agli utenti. Questa tendenza evidenzia anche l’importanza della sicurezza. L’attenzione delle case automobilistiche non è focalizzata semplicemente sulla protezione del veicolo da malware, virus e attacchi remoti verso i sistemi chiave di controllo, ma anche sulla protezione del back-end di tutti i servizi connessi.
“Il valore dell’elettronica è destinato ad oltrepassare il 70% del valore delle automobili, a causa dell’automazione dei veicoli e delle caratteristiche delle automobili connesse, – afferma Shwetha Surender, program manager di Frost & Sullivan. – Proteggere l’automobile e il suo back-end rappresenta una priorità per le case automobilistiche, per prevenire la diluizione del marchio.”
Un’altra tendenza rilevante è l’aumento dell’importanza delle donne come target di mercato. Le case automobilistiche come Fiat, Renault, Jaguar e Porsche puntano alle donne con alcuni modelli chiave di veicoli. Le city car più piccole avevano già adottato questa strategia, ma ora anche le categorie tradizionalmente “maschili”, come le automobili di lusso e i SUV,  stanno seguendo questo esempio. Si prevede che i primi 10 produttori di automobili lanceranno 4-5 modelli di veicoli mirati in modo specifico alle donne entro la fine del 2015.
“Il mercato automobilistico assisterà all’evoluzione di nuovi segmenti ora che le case produttrici puntano a integrare tre diverse tipologie di veicolo, e non più solo due, come ad esempio berline tre volumi (o auto sportive) + minivan + SUV oppure berline due volumi (hatchback) + berline tre volumi (sedan) + SUV”, osserva Surender. “È probabile che nel 2015 saranno lanciati più di 11 modelli di automobili di questo tipo.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Auto, ecco come crescerà la domanda mondiale

Automotive, l’evoluzione del modello distributivo sarà la chiave per recuperare marginalità

Il fund manager Gabrielli: “Ripensare i portafogli in funzione della mobilità elettrica”

NEWSLETTER
Iscriviti
X