Il nuovo piano greco mette le ali alle banche italiane. Movimento a “V” per il Fib

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 10 Luglio 2015 | 10:30

La Grecia ha presentato ieri alla Commissione Ue il nuovo piano di riforme (che ha un valore di circa 12 miliardi di euro) necessarie a ottenere aiuti finanziari. Un piano che sembra piacere, e molto, al mercato, tanto che in scia all’euforia sul comparto bancario (+2,80% al momento la performance dell’indice settoriale FTSE Italia Banche) sta favorendo lo sviluppo di un movimento a “V” sul Fib, il future sull’indice Ftse Mib. I corsi hanno infatto incrociato al rialzo la media mobile a 21 giorni a quota 22.610 dando così seguito al rimbalzo dal supporto in area 21.000 punti. Un recupero che potrebbe riportare il derivato a 23.145 in prima battuta, in zona 23.500 poi e ancora a ridosso della resistenza statica posta a 23.870, livello dove verrebbe annullata la correzione iniziata lo scorso 29 giugno. Attenzione però: è essenziale posizionare uno stop loss all’eventuale ritorno dei corsi al di sotto di quota 22.335.   G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Fib

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, per il Ftse Mib è ora cruciale la tenuta dei 24.000 punti

Fib al test del supporto di medio termine. Dax ed Euro Stoxx in stand-by

Borse internazionali: il punto tecnico settimanale

NEWSLETTER
Iscriviti
X