L’evoluzione di Internet delle cose pone le basi per gli edifici intelligenti di prossima generazione

A
A
A
di Finanza Operativa 14 Luglio 2015 | 13:00

Internet delle cose (IoT) offre agli operatori del settore delle costruzioni intelligenti un’opportunità rivoluzionaria di fornire soluzioni integrate in grado di massimizzare l’efficienza operativa ed energetica, favorire l’innovazione, sviluppare servizi a distanza e creare spunti preziosi per gli utenti finali. Internet delle cose sta per conquistare ulteriore terreno ora che gli operatori del mercato spostano i riflettori sulle applicazioni cloud flessibili, sicure e convenienti in grado di trasformare i dati degli edifici in una piattaforma decisionale.
Una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata Opportunities for Internet of Things (IoT) in Smart Buildings, rileva che la rapida urbanizzazione, la connettività globale e la convergenza digitale delle soluzioni IT di prossima generazione apriranno nuove opportunità di crescita per le soluzioni basate sul cloud e su Internet delle cose pensate per gli edifici intelligenti. Internet delle cose colmerà il divario tra informazioni e tecnologie operative nei sistemi di automazione degli edifici.
“I dispositivi interconnessi di diversi dipartimenti di un edificio generano enormi quantità di dati che devono essere processati e analizzati, – afferma Anirudh Bhaskaran, analista di Frost & Sullivan. – La domanda di strumenti di analisi avanzati gioca un ruolo chiave nel dare slancio all’adozione di Internet delle cose negli edifici intelligenti.”
La mancanza di dispositivi con un consumo energetico e un utilizzo di dati ridotto, di standard condivisi per la sicurezza dei dati e di una prospettiva chiara sulle reali opportunità di business rappresentano una sfida importante che gli operatori del mercato dovranno superare attraverso nuovi modelli di business e tecnologie.
Alcuni fornitori di tecnologie costruttive come Siemens, Honeywell e Schneider Electric stanno optando per partnership e alleanze con consorzi come Open Interconnect Consortium (OIC) e importanti operatori delle telecomunicazioni come Cisco per progettare piattaforme analitiche adeguate.
“Stringere partnership e alleanze con consorzi e fornitori IoT aumenterà le opportunità di portare innovazione ai dispositivi connessi a Internet delle cose e alle piattaforme software, – aggiunge Bhaskaran. – La collaborazione tra grandi fornitori di tecnologie costruttive e IoT sarà anche la chiave per sviluppare strumenti di analisi basati sul cloud e per sfruttare il pieno potenziale di Internet delle cose.”
Lo studio “Opportunities for Internet of Things (IoT) in Smart Buildings” fa parte del programma Building Management Technologies Growth Partnership Service. Altri studi di Frost & Sullivan collegati a questo argomento sono: “The Role of ICT in Building Smart Cities – Infrastructure, Global Emergency Lighting Market”, “Global Fire and Safety Market” e “European Integrated Facility Management (IFM) Market”. Tutte le analisi comprese nel servizio in abbonamento forniscono dettagliate opportunità di mercato e tendenze del settore, valutate in seguito ad esaurienti colloqui con gli operatori del mercato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti