Cina, crescita invariata al 7% ma sale la produzione industriale. Borsa in calo del 4%

A
A
A
di Finanza Operativa 15 Luglio 2015 | 09:30

Secondo quanto comunicato dall’Ufficio nazionale di statistica, nel secondo trimestre del 2015 l’economia cinese ha registrato una crescita del 7% invariata rispetto al periodo precedente (nel quarto trimestre 2014 la lettura era stata del 7,3%) e meglio del 6,8% di progresso del consensus. Si tratta comunque della peggior performance da quella del primo trimestre 2009, nel pieno della crisi finanziaria globale.
Trimestre su trimestre la crescita del Pil, rettificata su base stagionale, è stata pari all’1,7% contro l’1,4% del periodo precedente e a fronte dell’1,6% atteso dagli economisti.

Inoltre, sempre secondo quanto annunciato dall’Ufficio nazionale di statistica, in Cina la produzione industriale ha registrato agiugno una decisa accelerata rispetto a maggio. Il dato infatti segna un progresso del 6,8% contro il 6,1% del mese precedente (5,9% in aprile) e sopra al 6% del consensus.

Quest’ultimo dato non ha tuttavia evitato una nuova correzione per l’indice Shanghai Composite, che ha chiuso con un ribasso del 4,06 per cento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X