L’indice S&P500 rompe al ribasso il canale rialzista di breve termine

A
A
A
di Finanza Operativa 3 Febbraio 2016 | 17:00

L’indice S&P500 ha violato a quota 1.900 punti il supporto dinamico che dallo scorso 21 gennaio sosteneva l’uptred del paniere e fungeva da limite inferiore a un canale ascendente. Un movimento, quello ribassista in atto, che ha buone probabibilità tecniche di proseguire vista anche l’ancora ampia distanza di tutti i principali indicatori e oscillatori dalla zona di ipervenduto.

In quest’ottica, dal punto di vista operativo, i prossimi obiettivi dell’S&P500 sono individuabili a 1.850 in prima battuta e, successivamente, a ridosso di quota 1.812, minimo intraday dello scorso 20 gennaio e livello più basso da inizio 2016.

Solamente l’eventuale conferma del ritorno al di sopra dei 1.900 punti archivierebbe l’odierna seduta come un semplice falso segnale e l’indice tornerebbe a salire all’interno del suddetto canale ascendente. Un’ipotesi però assai poco probababile.  G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

S&P500

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali: il punto tecnico di Aldrovandi al 20/05/22

Mercati, Ftse Mib: in questa fase è cruciale essere pazienti

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future proseguono in laterale

NEWSLETTER
Iscriviti
X