Ssga lancia 11 etf obbligazionari sullo Xetra

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 19 Febbraio 2016 | 15:20

State Street Global Advisors ha lanciato 11 ETF obbligazionari con esposizione core sullo Xetra di Deutsche Börse. Gli ETF consentono agli investitori una maggiore libertà nella selezione dei segmenti della curva dei rendimenti che desiderano mantenere in portafoglio. Questa flessibilità è fondamentale – soprattutto in un periodo di politica monetaria restrittiva da parte della Federal Reserve – dato che la scelta di investire su tutta la curva dei rendimenti o solo su determinati segmenti può avere un impatto notevole sui rendimenti del portafoglio.
Ad esempio, dal 1995 al 2015 l’indice Barclays US Treasury (UST) ha registrato un rendimento del 217%, ma con una significativa variabilità lungo la curva; l’indice da 1 a 3 anni è cresciuto del 125%, mentre l’indice a oltre 10 anni ha registrato un rendimento del 410%. Un modello simile è stato osservato sul mercato dei titoli di Stato dell’Eurozona. Dalla creazione della moneta unica alla fine del 2015 l’indice Barclays Euro Treasury ha registrato un incremento del 126%, mentre l’indice da 1 a 3 anni ha reso solo il 72% e l’indice a oltre 10 anni è cresciuto del 195%.
Francesco Lomartire, responsabile SPDR ETFs per l’Italia, ha dichiarato: “L’economia sta attraversando una fase in cui la crescita resterà bassa a lungo, con un’inflazione contenuta e una politica globale prevalentemente accomodante. Inoltre la regolamentazione continua ad aumentare la pressione sui costi. In questo contesto è comprensibile che gli investitori cerchino di massimizzare l’efficienza dei portafogli minimizzando i costi e gli ETF rappresentano la risposta naturale a questo problema. Per la prima volta nel 2015 gli asset globali in ETP (Exchange Traded Products) hanno superato complessivamente i 3.000 miliardi di dollari2. Questa crescita dimostra che i benefici offerti dagli ETF rispondano alle esigenze di investimento odierne”.
Lomartire prosegue “Siamo orgogliosi di essere innovatori negli ETF obbligazionari, abbiamo infatti lanciato per primi ben sei3 ETF innovativi sul mercato europeo, tra cui il primo ETF sui mercati emergenti in valuta locale e il primo sulle Obbligazioni Convertibili Globali. Se da un lato continuiamo ad aiutare gli investitori a ottenere esposizioni in segmenti di mercato sempre più complessi e difficilmente accessibili, dall’altro questi ultimi lanci soddisfano la richiesta di soluzioni a basso costo per il portafoglio core. La raccolta anno su anno per gli ETF e gli ETP a livello globale è stata complessivamente quasi pari a 81 miliardi di dollari4, con asset pari a circa 510 miliardi di dollari, un trend che ci aspettiamo possa proseguire”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf obbligazionari, è il momento di innovare

Lyxor rafforza l’impegno Esg nella sua gamma di Etf obbligazionari

UBS AM amplia la gamma di ETF obbligazionari euro-hedged

NEWSLETTER
Iscriviti
X