Ossiam lancia Etf Smart Beta focalizzato sul Giappone

A
A
A
di Finanza Operativa 22 Febbraio 2016 | 15:00

Ossiam, società di gestione specializzata negli Smart Beta e negli ETF strategici, ha lanciato un ETF sull’indice di strategia che permette l’accesso al mercato azionario giapponese. Il nuovo fondo Ossiam Japan Minimum Variance NR UCITS ETF 1C (EUR) (ISIN: LU1254453738) sarà quotato su Borsa Italiana a partire dal 23 febbraio 2016. Conforme alla direttiva UCITS IV, il fondo replica – al rialzo come al ribasso – la performance dell’indice Japan Minimum Variance NR, calcolato e pubblicato da Standard & Poor’s Dow Jones, andando ad ampliare ulteriormente la gamma di soluzioni Minimum Variance di Ossiam. Il player francese, infatti, ha già applicato questa innovativa strategia a tutti i più importanti universi di investimento azionario (Europa, USA, Developed World e Paesi Emergenti) attraverso ETF quotati su Borsa Italiana
In un contesto globale segnato da un ritorno della volatilità, la strategia Minimum Variance costituisce una soluzione adatta agli investitori che desiderano investire sull’azionario, riducendo la volatilità dei loro investimenti. Ossiam, società di gestione pioniera negli ETF Smart Beta in Europa, con strategie Minimum Variance, Equal Weight e Value sull’azionario, e di tipo Risk Weighted sulle materie prime, ha constatato un forte interesse da parte degli investitori e dei suoi clienti per il mercato giapponese. Il lancio di questo nuovo ETF risponde a questa domanda di soluzioni innovative e in grado di apportare un valore aggiunto in termini di riduzione dei rischi, dedicato a un mercato ricercato dagli investitori.
Bruno Poulin, Ceo di Ossiam, ha commentato: «L’approccio sistematico di Ossiam e le strategie alla base delle nostre soluzioni d’investimento permettono agli investitori di disporre di strumenti innovativi, applicati a tutti i mercati internazionali. Il lancio di questo nuovo ETF illustra l’ambizione di Ossiam nel rinforzare il suo sviluppo, soprattutto diversificando la sua presenza sul segmento Minimum Variance, la strategia Smart Beta più apprezzata dagli investitori nel corso degli ultimi anni». A fine gennaio 2016, tra mandati ed ETF, Ossiam ha Aum pari a 2,04 miliardi di euro in soluzioni Minimum Variance. «Questo approccio più prudente all’asset class azionaria – ha proseguito Bruno Poulin – consente una riduzione della volatilità e dei drawdown e ha incontrato l’interesse di diverse tipologie di investitori, dai fondi pensione ai private banker».

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: il ritorno del Giappone

Top 10 Bluerating: Giappone nelle mani di Man AM

Top 10 Bluerating: Man AM, il Giappone è tuo

NEWSLETTER
Iscriviti
X