Immobiliare USA: a gennaio aumentano le vendite ma gli immobili restano sul mercato più a lungo

A
A
A
di Finanza Operativa 24 Febbraio 2016 | 16:00

Vendite in crescita nel mese di gennaio per gli immobili USA. Secondo un’indagine condotta da RE/MAX, network immobiliare internazionale in franchising, le vendite di immobili statunitensi nel mese di gennaio sono state del 6,3% maggiori rispetto a quelle dello stesso periodo lo scorso anno, eguagliando l’aumento su base annua registrato in dicembre. Allo stesso tempo, le tendenze stagionali previste hanno registrato il 31,7% di vendite in meno a gennaio rispetto a dicembre. Dal mese di gennaio 2009, il calo medio delle vendite di dicembre era del 27,6%. Negli ultimi 12 mesi la media dell’incremento nelle vendite su base annua è stata del 5,6% e solo due mesi, novembre e ottobre, hanno registrato un calo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il prezzo mediano di tutte le case vendute a gennaio è stato di $200.714, pari ad un incremento del 6.7% rispetto a gennaio 2015. L’offerta di case in vendita rimane molto ristretta in molte metropoli in tutto il paese, mostrando una diminuzione del 14,7% rispetto allo scorso anno. Nel mese di gennaio, la media nazionale di mesi sul mercato è stata di 4.6, inferiore al 5.2 dello scorso anno.

Nelle 52 aree metropolitane coinvolte nell’indagine RE/MAX a gennaio, il numero medio di immobili venduti è stato del 6,3% maggiore rispetto allo scorso anno, ma del 31,7% inferiore rispetto al mese precedente. Le vendite di gennaio sono solitamente inferiori rispetto a dicembre e da gennaio 2009 la media di diminuzione è stata del 27,6%. Le vendite di gennaio sono sembrate particolarmente forti nel nord est, in città come Boston, Philadelphia, Trenton, Manchester e Burlington. A dicembre, 38 delle 52 aree metropolitane intervistate hanno registrato vendite maggiori su base annua, 13 delle quali con aumenti a doppia cifra: Trenton, NJ +31.3%, Burlington, VT +30.9%, Manchester, NH +27.0%, Boston, MA +22.1%, Philadelphia, PA +16.8%, and Minneapolis, MN +16.2%.

Il prezzo mediano di vendita di tutte le case vendute nel mese di gennaio è stato di $200.714, inferiore del 2,3% rispetto a dicembre. Su base annua, il prezzo mediano di vendita è ora salito per 48 mesi consecutivi, ma l’incremento di gennaio del 6,7% è inferiore alla media del 7,6% per ciascun mese nel 2015. Una scarsa offerta di immobili continua a fare pressione sui prezzi, nonostante il loro incremento si stia moderando negli ultimi mesi. Tra le 52 aree metropolitane intervistate a gennaio, 49 hanno registrato prezzi maggiori rispetto allo scorso anno, con 15 percentuali a doppia cifra, che includono Tampa, FL +19.4%, Nashville, TN +16.1%, Trenton, NJ +15.2%, Orlando, FL +14.6%, Des Moines, IA +13.9% and Denver, CO +12.9%.

La media dei giorni sul mercato per tutte le case vendute nel mese di gennaio è stata di 71 giorni, 4 giorni in più rispetto alla media di dicembre, ma 9 in meno rispetto a gennaio 2015. Gennaio diventa il 34esimo mese consecutivo con una media di 80 o meno giorni sul mercato. Nei due mercati con la più bassa offerta di immobili, Denver and San Francisco, i giorni sul mercato sono stati rispettivamente 40 e 36. Solo quattro aree metropolitane hanno registrato una media di giorni sul mercato di 100 o più; Burlington, VT 103, Des Moines, IA 105, Chicago, IL 107 e Augusta, ME con una media di 165 giorni.

Il numero degli immobili in vendita a gennaio è stato del 5,0% inferiore rispetto a dicembre e del 14,7% inferiore rispetto a gennaio 2015. La media della perdita dell’offerta su base annua  per ciascun mese nel 2015 è stata di 12,2%. Basata sul tasso di immobili in vendita a gennaio, l’offerta di case in vendita di 4,6 è stata leggermente inferiore rispetto al 4,9 di dicembre e inferiore rispetto alla media di 5,2 del gennaio dello scorso anno. Un’offerta di immobili a 6,0 rappresenta un mercato in equilibrio tra acquirenti e venditori. Augusta, ME ha continuato con la più alta offerta a gennaio di 12.7. Cinque metropoli hanno registrato un’offerta di due mesi o meno, incluse Denver, CO 1.2, San Francisco 1.4, Seattle 1.5, Portland, OR 1.7 and Dallas-Ft. Worth, TX 2.0.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Con Biden risvolti positivi per il mercato immobiliare

Immobiliare Usa, crescono i prezzi di vendita

Immobiliare Usa, aria di primavera

NEWSLETTER
Iscriviti
X