Il Dax si riappoggia a 9.300. superato ieri il 12esimo target al ribasso

A
A
A
di Finanza Operativa 25 Febbraio 2016 | 08:45

Seconda candela nera consecutiva per il future sul Dax, che torna sotto la propria media mobile a 21 sedute. Ieri il derivato, dopo un avvio a 9.387 punti e un top a  9.424, ha ha iniziato una discesa che si è conclusa solo a 9.120 punti e chiuso infine a 9.302 punti. Con la violazione di 9.360 il Dax ha superato così il 12esimo obiettivo ribassista a 9.130 punti. Rimane sempre aperto il gap up lasciato a 8.988 punti. Vedremo se il future riuscirà a frenare la discesa, che ora si sta appoggiando alla soglia di 9.300. Del resto lo Stocastico veloce ha già iniziato a ripiegare ed è anche già uscito dall’ipercomrpato. Mentre la media mobile a 21 passa ora a 9.341 punti.
Dal punto di vista tecnico, lo scenario rimane ovviamente ancora delicato, seppure in via di miglioramento. La tenuta di 9.300 aprirebbe nuovi spazi di recupero verso 9.320, 9.340, 9.360, 9.380 e 9.400; quindi 9.425, 9.440 e 9.460; successivi obiettivi rialzisti a 9.480, 9.500, 9.515, 9.530, 9.550, 9.570, 9.585 e 9.600. Per contro, il ritorno al di sotto di 9.260 riaprirebbe spazi di discesa in direzione di 9.240, 9.220 e 9.200, quindi 9.185, 9.160 e 9.140 punti. Poi 9.120, 9.100, 9.080, 9.065, 9.050 e 9.030 punti.  M.M.
Ger30Mar16Daily

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: colpo di reni per Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future caricano la molla

Mercati: prove di inversione rialzista per Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future

NEWSLETTER
Iscriviti
X